Il sindaco: “Sul lavoro collaboriamo tutti insieme senza divisioni politiche”

Lettera aperta del primo cittadino di Biandronno a coloro che hanno partecipato alla fiaccolata “tutti insieme per il lavoro”

Lettera aperta del sindaco di Biandronno a coloro che hanno partecipato alla fiaccolata “tutti insieme per il lavoro” 

Ho partecipato, nella serata del 9 Maggio 2013, a Biandronno alla fiaccolata voluta dei Sindacati Whirlpool dal titolo “tutti insieme per il lavoro” a cui ha aderito anche una folta rappresentanza di lavoratori della Ditta Husqvarna .
Oltre alla dignità con cui i partecipanti hanno sfilato, senza lasciarsi andare a isterismi collettivi, è stato bello vedere tra la gente: operai, pensionati, esodati, maestre d’asilo, bambini e soprattutto notare la solidarietà tra gli operai Whirlpool, in lotta per il ridimensionamento aziendale in programma, e quelli Husqvarna in lotta per la preannunciata chiusura dello stabilimento.
In questa serata è stato evidenziato, con il supporto di toccanti testimonianze, il fatto che la mancanza di lavoro porta alla mancanza di dignità, alla mancanza della forza di guardare in faccia ai propri figli, alla mancanza di serenità di programmare anche piccoli progetti e di onorare i propri impegni.
Queste importanti iniziative, oltre ad attirare l’interesse e la sensibilità della collettività, mi auguro possano coinvolgere anche le istituzioni, ognuno per le proprie competenze che, prendendo esempio, diano un concreto supporto alla continua lotta nel mantenere e garantire un posto di lavoro nel nostro territorio.
E’ per questo che lancio un appello a collaborare tutti insieme con me, Sindaco di Biandronno, tralasciando le divisioni politiche, che in questo momento dovrebbero passare in secondo piano, per un progetto, che potrà essere ambizioso, ma non impossibile che è quello finalizzato al “bene dei lavoratori”.
Ben vengano quindi sotto il motto coniato in questa occasione “Tutti insieme per il lavoro” i sindacati Fiom, Fim, Uilm , Cisl, Cgl, la Lega Nord con il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il senatore Stefano Candiani, l’on,. Giancarlo Giorgetti, il Commissario della Provincia di Varese Dario Galli, Iil Pdl con l’On. Lara Comi Europarlamentare, il Partito Democratico con l’On. Daniele Marantelli, l’On. Maria Chiara Gadda, i Sindaci…….e mi auguro che questo elenco possa allungarsi con altri rappresentanti politici locali e non che credono nei diritti dei cittadini e nel benessere del territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.