La Liuc apre le sue porte ai genitori delle future matricole

Per spiegare come è cambiata l'università i professori della Liuc hanno incontrato i genitori degli studenti del prossimo anno accademico. Un modo per fare chiarezza e "aiutare i genitori ad aiutare i figli a scegliere"

Una mattinata "particolare" quella di sabato 18 maggio per l’università Liuc. Al posto dei consueti giovani studenti con libri e appunti sotto braccio, erano infatti i genitori delle future matricole ad animare i locali del campus. La mattinata è stata proprio dedicata a loro con una serie di appuntamenti per spiegare ai genitori l’università dei loro figli. Con il susseguirsi delle riforme universitarie il mondo accademico diventa spesso incomprensibile anche a chi ha frequentato quegli ambienti pochi anni fa e così, per aiutare i figli nella scelta del proprio percorso, si rende necessario un percorso di "aggiornamento".
Ed è proprio quello che Liuc fa da ormai tre anni, spiegando prima nelle varie scuole e poi direttamente in università come è cambiato il panorama universitario e come Liuc risponde rimodulando la sua offerta. Un modo per far fronte ad un mondo che cambia e che vedrà per il prossimo anno diversi cambiamenti nell’università dedicata a Carlo Cattaneo. «La grande novità riguarda l’implementazione in tutti i corsi di laurea di laboratori esperienziali -spiega Massimiliano Serati, docente della Scuola di Economia- per suscitare l’interesse degli studenti e far emergere le loro capacità». Esempio più lampante è quello che riguarda la recente inaugurazione di una reale aula di tribunale in cui i futuri giuristi si destreggeranno tra arringhe e interrogatori, ma questo tipo di esperienza «che punta a far emergere competenze che di solito si apprendono solo una volta al lavoro» viene realizzata sostanzialmente in tutti i corsi di laura. Oltre a questo partirà proprio il prossimo anno accademico il primo corso di laurea triennale in economia interamente in inglese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.