“La mancata unità tra i cristiani è una ferita”

Nella mattina di giovedì 16 maggio messa ecumenica con il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo e l'Arcivescovo di Milano, monsignor Angelo Scola

Patriarca Bartolomeo con monsignor Angelo Scola «Cerchiamo di non aver paura di resistere alla corrente della globalizzazione distruttiva e agli attuali stili di vita materialistici: viviamo secondo i comandamenti del Vangelo comportandoci con saggezza».  Lo ha detto questa mattina il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo durante la celebrazione ecumenica nella basilica di sant’Ambrogio con l’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola.

Nelle loro omelie il patriarca Bartolomeo e il cardinale Scola si sono soffermati sulla necessità dell’unione delle diverse chiese cristiane.   «La realizzazione dell’unione degli uomini tra loro e con Dio» è lo «scopo dell’esistenza della Chiesa» ha precisato il Patriarca Bartolomeo. Essa, dunque, è «così necessaria, che questo desiderio diventa una richiesta di tutti gli uomini, fin dall’antichità. Richiesta che trova il suo significato reale nella fede rivelata in Cristo. E nella Chiesa: divisa ma in cammino verso l’unità, secondo il comando del Signore».

Il cardinale Scola ha osservato che «Ogni giorno siamo più consapevoli della ferita che implica la mancata unità tra i cristiani. Essa dice la nostra fragile accoglienza del dono della Trinità che ci precede. La nostra preghiera, pertanto, non può che essere supplica ardente perché lo Spirito porti a pienezza il disegno del Padre compiutosi in Cristo. Tutti noi siamo al servizio di tale disegno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.