La sfida a due tra Ginelli e Valenti

Dopo un quinquennio di governo del centrodestra, Ginelli fronteggia la candidatura dell'ex sindaco vicino al centrosinistra e della sua lista, che ha puntato anche sui giovani e sull'appoggio di alcuni leghisti del paese

A distanza di dieci anni, a Jerago con Orago si rinnova la sfida elettorale tra Giorgio Ginelli ed Eliseo Valenti. I due candidati – il primo sindaco uscente, il secondo primo cittadino dal 2003 al 2008 – si erano sfidati già nel 2003, oggi sono sostenuti da due liste civiche senza simboli di partito: Ginelli, candidato dell’area di centrodestra, ha visto rompersi l’alleanza di governo ad inizio mandato, con il passaggio della Lega Nord all’opposizione. La Lega ufficialmente non è nella partita, ma l’ostilità a Ginelli (nella foto a sinistra) ha portato la sezione del paese a consentire la candidatura di alcuni lumbard nella lista di Valenti. Eliseo Valenti (a destra) propone un cambio della guardia alla guida del paese e vuole smuovere energie nuove per fare della sussidiarietà il metodo con cui superare le difficoltà (specie di questi anni). Ginelli ha dalla sua un quinquennio di governo con alcuni punti di riferimento forti, come alcuni investimenti tecnologici e l’approvazione del Piano di Governo del Territorio.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.