Laveno-Pro Patria, tutto in una notte

Rinviata a giovedì la sfida chiave del girone playout: i bustocchi hanno bisogno di una vittoria per sperare, intanto Gallarate mette un altro punto in cascina. Saronno chiude con un successo al tie break

Stagione finita per tutti, ma non per la serie C maschile: anzi, nel campionato regionale continua a crescere la suspense, visto il rinvio a giovedì 9 maggio (ore 21.15) del derby salvezza tra Laveno e Pro Patria Busto. Sfida che a questo punto diventa assolutamente decisiva, visti gli altri risultati della giornata: ai bustocchi serve solo la vittoria, i padroni di casa hanno bisogno di un punto, che però potrebbero conquistare già nell’anticipo di martedì a Bovisio. Spreca un’occasione Gallarate, che muove comunque la classifica con la sconfitta per 3-2 ad Abbiategrasso, mentre nel girone playoff Sumirago aspetta ormai soltanto la fine di una stagione travagliata. In B2 la regular season si è conclusa nel fine settimana: grazie a un positivo finale Saronno (nella foto, un attacco di Sall) si piazza al settimo posto, addolcendo un po’ la pillola di un campionato in cui la squadra di Saja prima e Volpicella poi non ha sempre reso secondo le sue possibilità.

Pallavolo Saronno-Brebanca Lannutti Cuneo 3-2 (21-25, 25-23, 24-26, 25-19, 15-10) – Contro gli imprevedibili giovani di Cuneo, Saronno si regala una partita combattuta e divertente per chiudere la sua stagione con una vittoria (la terza consecutiva). Primo set equilibrato: dal 5-8 per i cuneesi al 13-11, poi nuovo allungo ospite sul 15-18 grazie a una battuta efficace. Entrano Chiofalo e Sall, ma la Brebanca conserva il vantaggio e chiude 21-25. Saronno sembra soffrire anche nel secondo set (5-8, 7-11), poi si riscuote con due ace di Tascone per il 15-15 e sul 22-22 è il turno di battuta di Sall, ancora una volta subentrato a Pizzolon, a decidere il parziale. Anche nel terzo set si lotta punto a punto: Saronno insegue in avvio (3-5, 5-7) ma Chiofalo raggiunge la parità sul 13-13. Gli amaretti provano a mettere la testa avanti con Ballerio (16-15), Cuneo li ricaccia indietro sul 18-20 e in un concitato finale trova il punto del 24-26 grazie a un ace di Picco.
Tutto da rifare per i saronnesi, che reagiscono alla grande: uno scatenato Sall firma il 4-1 in avvio di quarto set, Monni fa 8-4. Buratti si fa sentire a sua volta in attacco per il 12-6 e la squadra di casa tiene il vantaggio; sul 20-16 entra Zaccone al servizio, chiude lo stesso Buratti per il 25-19. Il tie break vede nuovamente Sall nel ruolo di primo attore: dal 4-4 si passa all’8-5 grazie a due ace e due attacchi dello schiacciatore. Monni consolida il vantaggio sul 12-8, poi arriva un altro ace di Sall (14-9) prima della chiusura di Buratti.
Soddisfatto Gianni Volpicella: “Abbiamo giocato bene e fatto pochissimi errori, siamo stati bravi ad arginare il loro strapotere fisico con l’agonismo e la tattica. Per un allenatore è una grossa soddisfazione vedere la squadra crescere e imparare a sviluppare un bel gioco”.
SARONNO: Pazzoni, Pizzolon 2, Tascone 8, Buratti 13, Monni 23, Ballerio 17, Giacomelli (L), Chiofalo 2, Zaccone, Sall 14, Cecchini. N.e. Di Benedetto, Monti. All. Volpicella.

B2 Girone A – Classifica finale: Parella Torino 60; Sant’Anna 52; Fossano 48; Alba 40; Cuneo, Vado 35; Biella, Chieri, SARONNO 32; PMT Torino 31; San Giuliano 30; Santhià 25; Lucernate 16.
Parella Torino promossa in serie B1. Sant’Anna e Fossano ai playoff promozione. Santhià e Lucernate retrocedono in serie C.

C MASCHILE – Se prima era un atteso derby, adesso può trasformarsi in una battaglia campale: il match di giovedì tra Scag Laveno e Pro Patria Busto-Lodetex determinerà, in un senso o nell’altro, l’esito del girone playout. Le vittorie di Bulciago e Bovisio non lasciano alternative alla formazione bustocca, ora a 6 punti dalla salvezza: in caso di sconfitta la rincorsa al quartultimo posto diventerebbe un’impresa impossibile. Se invece la Pro Patria espugnasse il campo di Laveno, ogni discorso sarebbe riaperto. Nota importante: i lacuali anticipano a martedì 7 maggio (sempre alle 21.15) la trasferta di Bovisio Masciago, perciò potrebbero arrivare al derby con la salvezza già in tasca… Appese a un filo le speranze di Abbiategrasso, che però non molla fino all’ultimo: ne sa qualcosa la Pallavolo Gallarate, sconfitta per 3-2 (19-25, 25-21, 25-20, 29-31, 16-14) al termine di una partita ricca di colpi di scena. Il punto strappato con i denti dalla formazione di Noschese (che aveva rischiato di soccombere sul 3-1) potrebbe essere di vitale importanza, visto che ora i gallaratesi sono a più 7 sulla zona retrocessione; anche qui, in caso di sconfitta della Pro Patria, scatterebbe la festa. Altrimenti la salvezza sarà da conquistare sabato 11, in casa contro l’Olympia Buccinasco (ore 20); sempre sabato, ma alle 18, la Pro Patria ospiterà l’Oratorio Bulciago in quello che potrebbe diventare un altro drammatico spareggio.
Nel girone playoff continua la battaglia per la promozione con Cantù a un passo dall’obiettivo; langue sul fondo della classifica invece l’Eas Viar Valvole Sumirago, sconfitta per 3-1 (23-25, 25-22, 25-17, 25-20) anche sul campo di Lipomo. Giovedì sera alle 21.15 l’anticipo dell’ultima gara interna dei varesini, contro il Forza e Coraggio.

Girone E – Classifica: Cantù 28; Concorezzo, Forza e Coraggio 23; Besanese 20; Lipomo 18; Bresso 15; Oreno 14; SUMIRAGO 3.
Girone G – Classifica: LAVENO*, Olympia Buccinasco 23; Bulciago, GALLARATE 21; Bovisio 20; Abbiategrasso, PRO PATRIA* 14; Garbagnate 5.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.