Le creazioni di Giovanni Borghi in mostra a Comerio

Inaugurata la galleria che propone pezzi storici che hanno fatto grande l'Ignis. Una ventina di pezzi tra fornelleti, cucine e frigoriferi. Aperta fino a luglio

Una cerimonia ufficiale per ricordare Giovanni Borghi. Il primo maggio, il Comune di Comerio ha aperto le sue porte per inaugurareuna galleria di pezzi storici della Ignis, l’azienda di elettrodomestici nata sulle rive del lago di Varese e che è cresciuta a livello mondiale. Ospiti del sindaco Silvio Aimetti c’erano la figlia del commendator Borghi Emidia, i sindaci dei comuni di Tradate, Biandronno, Ternate, Barasso e con il Commissario della Provincia Galli.

Le ragioni di questa galleria e del tributo a Giovanni Borghi sono stati espressi da Aimetti e dal commissario Galli. Il dott. Guido Borghi ha ricordato il carisma e la passione del padre, la Signora Caterina Ossola storica collaboratrice ha rievocato gli anni del miracolo economico. Presente anche, in rappresentanza di Whirlpool, il vice-presidente Francesco Spotorno. 
 
L’esposizione rappresenta una selezione della mostra "I primi cent’anni di Whirlpool, sognare e osare", allestita fra 2011 e 2012 nel Centro Europeo in occasione del primo secolo di vita della multinazionale e sono, in parte, della collezione della famiglia Borghi, in parte di Whirlpool. Fra i pezzi in mostra i primi modelli di fornelletti a tre fuochi della Ignis, le prime cucine economiche degli anni Cinquanta e i primi modelli di frigorifero, l’elettrodomestico che fece la fortuna di Ignis e dove la spinta innovatrice di Borghi fu più incisiva. 

La mostra allestita nella galleria al secondo piano del municipio di Comerio (via Stazione, 8), resterà aperta sino alla fine di luglio con i seguenti orari: da lunedì a sabato 8.30 – 12.00; il lunedì, martedì e giovedì anche dalle 14.30 alle 17.00. Info: 0332/ 743156-746353. L’ingresso è libero. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.