Lega e PdL spingono per la casa di riposo

Il progetto è un vecchio sogno proposto per la prima volta nel 1992 e tornato alla ribalta dopo che è arrivata una richiesta da un privato

A Samarate di recente si è tornati a parlare del progetto di una casa di riposo, un sogno accarezzato dalle maggioranze di centrodestra da oltre vent’anni. Il 22 aprile è stata depositata una proposta da parte di un operatore privato, con tanto di proposta di convenzionamento con il Comune. Su questo fronte intervengono ora anche Lega Nord e PdL che – con un comunicato congiunto firmato dai segretari Linda Farinon (Lega) e Massimo Cappellano (PdL, con i delegati Luigino Portalupi e Marco Pariani – chiedono che ci sia «con immediatezza e urgenza» ci sia «un riscontro da parte dell’Ente Comunale», senza che la cosa si areni in «inutili tempi lunghi e iter “borbonici” o “di tipo burocratico autoreferenziale”» imcomprensibile.
I partiti del centrodestra al governo della città ricordano che sono oltre 14 anni che la questione è aperta concretamente (dopo le prime ipotesi datate addirittura 1992), quando la casa di riposo posta come obiettivo nel contratto di quartiere del 1998/1999 (era sindaco Renato Chilin). Di più, criticano il fatto che la proposta sia stata «abbandonata , purtroppo, nell’ultima legislatura in modo colposo, se non doloso, per seguire ipotesi mai riscontrate di edilizia di sostegno agli anziani di difficile e onerosa attuazione». Al di là delle critiche all’amministrazione di Vittorio Solanti, Lega e PdL rilanciano il progetto sia per «esigenze socio sanitarie di parte della nostra popolazione della terza e quarta età», sia per motivi economici, per i benefici dell’indotto di piccole imprese locali.

In ogni caso, i partiti mandano un segnale all’amministrazione di Leonardo Tarantino: «Ci diamo un mese di tempo per affrontare in modo democratico tutti i passaggi di presentazione e conoscenza del progetto che è stato depositato per poi concludere l’iter e, riteniamo in via di principio, avviare in modo conclusivo e definitivo questo importante progetto per la Città». Lega Nord e Il Popolo della Libertà «si impegnano, pertanto, a discutere nele dovute commissioni le proposte per arrivare in tempi stretti nelle dovute sedi deliberanti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.