Nasce l’associazione “Insieme per la scuola”

La scuola secondaria “Leonardo Da Vinci” spalancherà le sue porte a tutta la cittadinanza venerdì 10 maggio, a partire dalle ore 20.45 per la festa di inaugurazione del nuovo gruppo di lavoro fondato dai genitori

 La Scuola Secondaria “Leonardo Da Vinci” di Azzate spalancherà le sue porte a tutta la cittadinanza venerdì 10 maggio, a partire dalle ore 20.45 per la festa di inaugurazione dell’ Associazione “Insieme per la scuola”, recentemente istituita un gruppo di volenterosi ed entusiasti genitori, guidati da Magda Cont. Scopo dell’Associazione è quello di operare a favore dei ragazzi, del loro futuro e della loro crescita, promuovendo la partecipazione dei genitori alla vita scolastica ed incentivando, tra l’altro, la raccolta di fondi per finanziare le attività scolastiche. Tutti possono far parte dell’Associazione, genitori, docenti e semplici cittadini. Per festeggiare questo importante traguardo la scuola “L. da Vinci” si vestirà a festa venerdì sera. Musica dal vivo, dolci fatti in casa e naturalmente tanta allegria saranno il piatto forte della serata. "Sarà inoltre – spiegano i rappresentanti dell’Associazione – l’occasione per presentare al pubblico una scuola che può vantare diversi fiori all’occhiello.
Innanzitutto l’eccellenza dei risultati scolastici: gli studenti di terza, alle prove Invalsi dell’anno scorso, hanno di gran lunga superato i livelli di preparazione non solo rispetto alla media italiana, ma svettano anche rispetto ai valori raggiunti mediamente dalle scuole del Nord Ovest, notoriamente le migliori d’Italia, sia in italiano che in matematica".
"Particolare cura viene posta nella formazioni delle classi"- osserva la dirigente dell’Istituto, Simona Piraino – "frutto di un lavoro sistematico tra commissione continuità, scrupoloso passaggio d’informazioni da parte dei docenti delle scuole primarie, seguendo criteri validati dall’esperienza e adottati dagli organi collegiali, affinché i ragazzi possano dare il massimo.
A questo proposito si sono voluti verticalizzare i curricula tra le scuole primarie e la scuola secondaria di primo grado, per facilitare il passaggio degli alunni all’ordine di studi superiore, rendendo la loro preparazione omogenea e agevolandone così l’apprendimento.
Viene inoltre fatto in modo – continua Piraino- di coltivare le eccellenze tra gli studenti, aiutando nel contempo i ragazzi in difficoltà a colmare le proprie lacune".
Si è inoltre concessa molta attenzione anche alle situazioni di particolare disagio, attuando soluzioni pratiche ed organizzative personalizzate per garantire il benessere di tutti. Altro punto di merito è il potenziamento dell’offerta formativa, cominciato quest’anno, e che verrà ulteriormente ampliato con il prossimo anno scolastico.
Con la collaborazioni di associazioni sportive e culturali del territorio, la scuola sarà in grado di offrire corsi pomeridiani a costo limitato di sport, musica, inglese ad alto livello, latino, oltre che un apposito spazio per lo svolgimento dei compiti seguito da educatori. Verrà inoltre organizzato un innovativo corso di informatica, tenuto da una docente dell’Università Bocconi, che vedrà i ragazzi impegnati nella progettazione e realizzazione di un orto scolastico utilizzando i più moderni sistemi informatici ed arrivando a conseguire la patente europea per l’utilizzo del computer. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.