Pallavolo ed energia pulita, ultimo appuntamento con Unendo

Si avvia a conclusione il progetto avviato dalla società che realizza centrali a pannelli solari e sponsor delle farfalle del volley Busto. Coinvolti centinaia di bambini delle elementari

Sabato 25 maggio si terrà la giornata conclusiva del concorso "Pallavolo ed Energia Pulita", che ha coinvolto oltre 200 studenti di terza, quarta e quinta elementare dell’Istituto Comprensivo G. Bertacchi di Busto Arsizio sul tema della sostenibilità ambientale e delle opportunità offerte dalle energie provenienti da fonti rinnovabili: illimitate nel tempo, pulite, che consentono di non inquinare e di risparmiare. Madrina della giornata, la pallavolista Giulia Pisani, la “Miss Murone” della Unendo Yamamay. Teatro della manifestazione, il Palayamamay, il palazzetto della pluripremiata squadra di pallavolo femminile Futura Volley di cui Unendo Energia Italiana è main sponsor, che per un’intera giornata ospiterà gli elaborati prodotti dai bambini delle scuole elementari. 

Ogni classe, dopo un incontro con gli esperti di Unendo Energia Italiana, ha lavorato sul tema “Energie rinnovabili e risparmio energetico” con libertà di forme creative. Sono stati consegnati 19 elaborati che vanno dal testo scritto, alla cartellonistica, al modellismo. Per le terze elementari ha vinto il concorso la 3B della scuola Pieve di Cadore con il cartellone “Benvenuti ad Energilandia, la città che ha detto basta agli sprechi e all’inquinamento”; per le quarte, la 4A della scuola Aldo Moro con “Un abbraccio di energia positiva”, un modellino del globo terreste invaso dalle energie fossili con accanto le sagome di due bambini che tendono la mano al mondo indicando una via alternativa possibile. Per le quinte, la 5B della scuola Bertacchi con un cartellone realizzato con la tecnica del collage di vari materiali. Un premio speciale è stato assegnato alle 3 classi terze della scuola Bertacchi per la realizzazione di un grande plastico (1.5m di lunghezza) che riproduce un campo eolico, una zona residenziale con case dotate di pannelli solari e la scuola con un impianto fotovoltaico sul tetto.

Le classi vincitrici si sono recate venerdì 17 in visita al nuovissimo impianto fotovoltaico installato da Unendo Energia nell’area parcheggio del Palayamamay M. Piantanida di Viale Gabardi. L’impianto, installato su pensiline fotovoltaiche appositamente realizzate nel parcheggio antistante il palazzetto dello sport e attivo dal 28 dicembre 2012, fornisce l’energia necessaria alla struttura sportiva, mentre le eccedenze vengono immesse nella rete.
Il Palayamamay sarà aperto al pubblico sabato 25 maggio dalle ore 9.30 per visionare i lavori del concorso. Alle ore 11.30 si terrà la premiazione. Insieme a Giulia Pisani, saranno presenti anche altre giocatrici della prima squadra e delle giovanili.
Sarà disponibile la prima puntata del fumetto ambientato nel mondo della pallavolo “8 Secondi”, voluto da Unendo Energia Italiana in collaborazione con Unendo Yamamay Futura Volley di Busto Arsizio, che recupera, rivisitandolo in chiave moderna, un genere storico a cui la pallavolo deve molto. Parte del ricavato dalla vendita del fumetto sarà devoluto a progetti di volontariato sul territorio.

Proseguono inoltre le visite delle scolaresche all’impianto fotovoltaico del Palayamamay, nell’ambito del concorso “Risparmio energetico: lavoriamoci sopra!”, avviato da Agesp Servizi il 15 gennaio 2013 con lo scopo di diffondere la “cultura” del risparmio energetico, attraverso la sensibilizzazione dei bambini e l’adozione di semplici buone pratiche quotidiane e abitudini sostenibili di consumo.
Lunedì 20 maggio 2 quarte e 2 quinte elementari della scuola Pontida dell’Istituto Comprensivo De Amicis di Busto Arsizio si sono recate in vista all’impianto insieme ai tecnici di Unendo Energia. Sono oltre 300 gli studenti che hanno visitato l’impianto all’interno del progetto.
Il concorso terminerà il 31 maggio e la premiazione è prevista per metà giugno. Le scuole vincitrici riceveranno in premio una fornitura di materiale scolastico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.