Partita del cuore: in campo cantanti e grandi campioni

In scena allo Juventus Stadium si terrà martedì 28 maggio. Il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Telethon

Sarà Torino la città che ospiterà "La partita del cuore 2013", per la prima volta di scena allo Juventus Stadium. Martedì 28 maggio scenderanno in campo la Nazionale Cantanti e il team Campioni per la Ricerca, per una serata di sport e spettacolo all’insegna della solidarietà. L’evento sarà trasmesso in diretta tv su Rai1 dalle 20.30: a condurre Fabrizio Frizzi, con la telecronaca di Bruno Pizzul, e on air su Rai Radio1.
In campo, per la ricerca, moltissimi volti del mondo dello spettacolo, dello sport, della tv e dell’informazione: tra i giocatori della Nazionale Cantanti, Luca Barbarossa (capitano), Niccolò Fabi, Marco Masini, Sonohra, Paolo Belli, Nicola Legrottaglie, Raoul Bova, Neri Marcorè, Enrico Ruggeri che sfideranno il team Campioni per la Ricerca, tra cui i piloti di Formula 1 Fernando Alonso, Felipe Massa, l’allenatore della Juventus Campione d’Italia Antonio Conte, il portiere della Nazionale e della Juventus, Gigi Buffon, il fuoriclasse della Roma, Francesco Totti, e ancora Ezio Greggio, Sebastiano Somma, Luca Ubaldeschi, Giulio Base, Mario Orfeo, Pavel Nedved ed Emiliano Mondonico.
Il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Telethon, per la cura delle malattie genetiche rare, e all’Istituto di Candiolo, polo di eccellenza in Piemonte per la ricerca e la cura del cancro.
“Parte del ricavato della Partita del Cuore 2013 sarà devoluto all’Istituto Dulbecco Telethon, intitolato proprio al Premio Nobel” spiega Francesca Pasinelli Direttore Generale di Telethon “si tratta di un istituto ‘virtuale’ sparso in tutta Italia che sostiene la carriera indipendente di giovani ricercatori nello studio di malattie genetiche in laboratori di ricerca nel nostro Paese”.
Niccolò Fabi, portavoce della Nazionale Cantanti racconta di aver scoperto molte realtà interessanti in tutta Italia che si impegnano per la ricerca e che “questi uomini in campo, artisti, attori, cantanti che sanno far ridere e piangere, possono anche impegnarsi per fare del bene come in questo caso e prestano la propria immagine per una giusta causa”
“So quanto è importante conoscere il cancro per sconfiggerlo perché l’ho vissuto sulla mia pelle” sottolinea Emiliano Mondonico, allenatore del team Campioni per la Ricerca “in campo ci sarà una squadra di ‘sportivi’ mai disposti a perdere, perchè bisogna cercare di vincere, sopratutto contro questo male”
“La Nazionale Cantanti ci è sempre stata accanto” sottolinea Allegra Agnelli, Presidentessa della Fondazione Piemontese per la ricerca sul Cancro – Istituto deI Candiolo “siamo un Istituto fatto dal privato ma dedicato al pubblico, queste iniziative ci aiutano a sostenerci e a sostenere la ricerca, solo così possiamo sconfiggere il cancro”.
Arturo Brachetti, special guest dell’evento, scherza sul biglietto per la partita: “compriamo un biglietto per aiutare la ricerca, nella speranza che i cancro non ci venga mai”
A partire da domenica 12 maggio sarà inoltre attivo il numero solidale 45501 per contribuire con una donazione al progetto (2 Euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e Novèrca e per ciascuna chiamata effettuata sempre al 45501 da rete fissa TeleTu e TWT. 5 o 10 Euro per le chiamate da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb. Fino al 31 maggio si dona anche con CartaSì, Visa e Mastercard chiamando il numero verde 800.38.30.08). I biglietti per assistere all’incontro sono disponibili in tutta Italia presso le ricevitorie del circuito Lottomatica e sul sito www.listicket.it (10 Euro Tribuna Nord, 15 Euro Tribuna Est e 20 Euro quella Ovest – i bambini sotto i 6 anni, senza posto riservato, non pagano).
La 22a edizione della Partita del Cuore, che ha già all’attivo circa 30 mila biglietti venduti, punta a battere il record di donazioni di Modena 2010 che è stato pari a 1.360.000 Euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.