“Pgt, c’è la proroga ma il comune ha fallito”

Mirabelli: é bene ricordare che il Comune di Varese si ritrova inserito tra i Comuni inadempienti a causa del mancato accordo tra Lega Nord e PDL sul futuro della nostra città

La Regione Lombardia è stata costretta a concedere ai Comuni inadempienti una nuova proroga, fino a giugno 2014, per approvare il PGT, previsto dalla legge regionale 12 del 2005, per tentare di fare ripartire un settore, quello edilizio, già messo in ginocchio dalla crisi economica.

E’ bene ricordare che il Comune di Varese si ritrova inserito tra i Comuni inadempienti a causa del mancato accordo tra Lega Nord e PDL sul futuro della nostra città.

Per questa ragione, dei tre documenti di cui è composto il PGT (Documento di piano, Piano dei servizi e Piano delle regole), fin’ora, l’assessore all’Urbanistica Fabio Binelli è riuscito, faticosamente, a produrne solo uno: il primo.

Poiché, questa volta, il mancato rispetto della scadenza comporterebbe conseguenze piuttosto gravi, come l’esclusione dall’accesso al patto di stabilità territoriale e la nomina di un commissario ad acta, ci auguriamo che il sindaco Fontana voglia risparmiare a Varese questa ulteriore umiliazione.

Ma sorge spontanea una domanda: saprà il primo cittadino fare prevalere il buon senso e la cultura del fare, caratteristiche tipiche dei varesini, o Varese continuerà a rimanere ostaggio della lotta interna al centrodestra?
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.