Premi di Legabasket, la Cimberio fa il pieno

Vitucci e Polonara vincono tra gli allenatori e gli under 22; Dunston secondo nella categoria del miglior giocatore dietro Datome, Vescovi terzo tra i dirigenti

La Cimberio è largamente in testa al medagliere (ipotetico) dei premi che Legabasket ha assegnato in relazione alla stagione regolare del campionato di Serie A Beko. Varese ha vinto due delle quattro categorie e ha mandato sul podio i propri rappresentanti anche nelle altre due: a mettersi al collo la "medaglia d’oro" sono stati Frank Vitucci tra gli allenatori e Achille Polonara tra gli under 22, tra i quali c’è anche Andrea De Nicolao al terzo posto (in mezzo il milanese Gentile).
L’MVP della stagione è stato invece il romano Gigi Da Tome ma solo al termine di un testa a testa con il pivot di Varese, Bryant Dunston. Infine il premio al miglior dirigente è andato ad Alessandro Della Salda, artefice della grande annata della neopromossa Reggio Emilia, ma anche qui non manca l’alloro alla Cimberio con il terzo posto ottenuto da Cecco Vescovi.
Importante sottolineare la formula di assegnazione di questi riconoscimenti: la graduatoria infatti è stilata da una giuria composta dai general manager, allenatori e capitani delle 16 squadre che partecipano alla Serie A, cui è aggiunto un gruppo ristretto di giornalisti del settore. Ogni giurato può esprimere tre preferenze per ogni settore.
Vitucci è il terzo allenatore biancorosso a vincere il premio di miglior tecnico (istituito nel 93/94): prima di lui ci riuscirono Dodo Rusconi alla guida della Cagiva 94/95 e Charlie Recalcati che nel 98/99 condusse i Roosters a una grande stagione regolare (conclusa però al secondo posto) e successivamente allo scudetto. Polonara è invece il primo varesino a conquistare l’alloro tra gli under 22, ma il giovane azzurro si conferma su questo trono, sul quale salì anche lo scorso anno quando vestiva la maglia di Teramo. Nessun biancorosso è invece mai riuscito a imporsi come MVP della stagione regolare: ci andò vicino solo Pozzecco nel ’99 (ma gli venne preferito Esposito) e ora lo stesso accade per Dunston. L’augurio è che il pivot venga ripagato dal risultato dei playoff come avvenne allora per la "Mosca Atomica".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.