Pro Patria, a Casale non si può più fallire

I tigrotti scenderanno in campo domenica 12 maggio alle 15 allo stadio "Natal Palli" sapendo che un punto gli permetterebbe di conquistare la promozione. I tigrotti però non possono più sbagliare

Mancano poche ora alla gara che deciderà il futuro della Pro Patria. Ai tigrotti, di fatti, basterà fare un punto al “Natal Palli” di Casale per festeggiare la promozione in Prima Divisione. Il fischio d’inizio della gara avverrà alle 15 di domenica 12 maggio, una data che potrebbe diventare storica per i colori biancoblu.
 
Mister Aldo Firicano avrà motivato al massimo i propri giocatori per non ripetere gli errori commessi domenica scorsa nella sconfitta contro il Monza e li esorterà a non fare calcoli, cercando una vittoria che potrebbe valere anche il primo posto il classifica, oltre che la matematica promozione. Non ci saranno grandi variazioni per quanto riguarda la formazione: il modulo dovrebbe essere il classico 4-3-1-2, ma rispetto a settimana scorsa saranno assenti gli squalificati Dario Polverini e Luca Artaria. Al centro della difesa è pronto Andrea Botturi, mentre per il centrocampo le soluzioni potrebbero essere Luca Viviani o Daniele Greco, tenendo conto che rientrerà dallo stop del giudice sportivo un elemento fondamentale con Giampalolo Calzi. Per gli altri ruoli sarà pressoché invariato l’undici tigrotto, che ancora una volta in attacco si affiderà al tridente formato da Giannone, Serafini e Cozzolino.

A lanciare i tigrotti verso la conquista del salto di categoria è il direttore generale Raffale Ferrara, che non usa mezzi termini: «Dobbiamo andare a Casale e vincere per chiudere al meglio questa stagione e conquistare la promozione. La squadra sta bene, sono tutti a disposizione del mister, tranne gli squalificati, e speriamo che questa ultima partita sia quella buona. Ho visto il Casale nel recupero di mercoledì e ha giocato la sua gara come è giusto che sia. Non ci aspettiamo aiuti, vogliamo arrivare al traguardo con le nostre forze».
 

Il Casale è già matematicamente retrocesso, ma non ha nessuna intenzione di stendere il tappeto rosso alla Pro Patria. I nerostellati stanno chiudendo un campionato sfortunato cercando almeno di salvare l’orgoglio e la vittoria per 2-1 in casa del Castiglione nel recupero giocato mercoledì ne è la controprova più evidente, che servirà da monito alla Pro pen non prendere sotto gamba la trasferta piemontese. 
 
Dopo che la sentenza del Tnas non ha ridato nessun punto al Monza, se il Venezia non dovesse vincere in casa contro il Savona, Serafini e compagni potrebbero comunque esultare, ma vincere per disgrazie altrui non è mai bello, quindi: forza Pro, fai questo ultimo passo e sali in paradiso!
 
Casale – Pro Patria (probabili formazioni):
Casale (4-4-2): Bibba; Cristiano, Monaco, Lanzolla, Silvestri; Siega, Giunta, Colella, Santaguida; Guccione, Maraschi. All.: Bugno.
Pro Patria (4-3-1-2): Sala; Bonfanti, Nossa, Botturi, Pantano; Bruccini, Calzi, Viviani (Greco); Giannone; Serafini, Cozzolino. All.: Firicano.
Arbitro: sig. Andrea Morreale di Roma 1 (Raspollini e Carovigno).
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.