Proposta di legge: test del sonno per chi guida mezzi pubblici

L'azienda ospedaliera di Como promuove un corso sul "sonno" che si svolgerà il prossimo 11 maggio al politecnico. In Italia muoiono 800 automobilisti per il colpo di sonno

Rendere il test del sonno obbligatorio a tutti i conducenti di automezzi pubblici come bus, tram, treni, aerei. È questa la proposta di legge che l’onorevole Nicola Molteni presenterà a Roma. L’annuncio verrà dato in occasione della conferenza di presentazione del corso "Il sonno" che si svolgerà al politecnico di Como il prossimo 11 maggio. Il sonno può essere disturbato dalle cosiddette "apnee notturne" un fenomeno sottovalutato ma che può avere gravi ripercussioni su chi guida automezzi. Secondo una ricerca dell’ACI, in Italia muoiono 800 automobilisti all’anno a causa del colpo di sonno. 

L’azienda ospedaliera "Ospedale Sant’Anna" di Como ha costituito da ormai un decennio un gruppo di lavoro multidisciplinare su questo argomento. Inoltre, presso il presidio "Felice Villa" di Mariano Comense, punto di riferimento per il comasco e non solo, vengono effettuate ogni anno 1.600 polisonnografie, l’esame che serve a diagnosticare le interruzioni del sonno e del respiro.
Illustreranno la tematica il direttore generale dell’Ao comasca Marco Onofri e il dottorAntonio Paddeu, primario dell’Unita Operativa di Riabilitazione Cardio-respiratoria del "Felice Villa" nonchè responsabile scientifico del corso che ha registrato il "tutto esaurito" (150 iscritti). L’onorevole Nicola Molteni cparlerà della proposta di introdurre la polisonnografia obbligatoria per tutti i conducenti, una misura già introdotta in molti Paesi europei.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.