Quasi duemila ragazzi per il concorso musicale “Città di Tradate”

Arriva all'ottava edizione l'iniziativa dell'istituto comprensivo Galilei. Le audizioni si terranno dal 6 al 17 maggio al Piccolo Teatro Cinema Nuovo ed al Castello Melzi

Ottava edizione del “Concorso di Musica Città di Tradate per i giovani”. Le audizioni si terranno dal 6 al 17 maggio al Piccolo Teatro Cinema Nuovo ed al Castello Melzi. Il Concorso di Musica Città di Tradate per i giovani organizzato dall’Istituto Comprensivo "G.Galilei" in collaborazione con il Comune di Tradate giunge quest’anno alla ottava edizione. Le audizioni si terranno dal 6 al 17 maggio al Piccolo Teatro Cinema Nuovo ed nei suggestivi saloni del Castello Melzi. Circa 1800 gli iscritti, 400 in più rispetto al 2012, che impongono questa manifestazione tra le più seguite in Italia. Confermata la giuria delle precedenti edizioni: Presidente il M° Amedeo Amadessi (Docente del Conservatorio di Milano), in commissione il solista Emanuele Segre (Chitarra), il docente Maurizio Valentini (Flauto), il violinista e direttore elvetico Giancarlo Monterosso. Questi musicisti saranno affiancati da docenti locali di grande esperienza didattica come i Proff.ri Roberto Mangoni, Edoardo Piazzoli, Fiorenzo Filippini, Pieralberto Pizzolotto, Marina Repossi, Guido Banchieri, Odelio Grechi; Ornella Cipponi, Alberta Cavalleri, da giovani insegnanti come Caterina Cantoni, Flavio Dubini, Graziano Giuggiolini, Monica Peroni, Paolo Pugliese e dai tradatesi Federico Ceriani, Emanuela Bianchi, Nicoletta Curreli, Giulia Monti, Matteo Vanzini e Alice Meregaglia. Il Concorso di Tradate è diventato negli anni quasi un appuntamento fisso nell’agenda delle scuole musicali, un momento di incontro tra le varie realtà didattiche che privilegiano l’educazione dei giovani con la Musica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.