Racchettoni all’oppio sequestrati dalla finanza

Provenivano dall’India ed erano diretti in provincia di Como. Il valore stimato della droga è di circa 20mila euro

Provenivano dall’India ed erano destinati in provincia di Como. Due chili di droga, nascosti all’interno di alcuni racchettoni da spiaggia, sono stati sequestrati dalle fiamme gialle di Varese: si tratta di black bombay, una qualità di hashish dall’elevato valore commerciale, a pasta molle, dal colore nero e dal forte odore caratteristico, contenente oppio. 
La spedizione sospetta è stata individuata nel corso di alcuni controlli effettuati dalla polizia aeroportuale di Francoforte. Il pacco arrivava da New Delhi, in India, e formalmente era destinato in Italia, a un cittadino di Mariano Comense (CO).

Sul caso l’autorità giudiziaria tedesca ha avviato una collaborazione con quella italiana, per il tramite della Guardia di Finanza di Malpensa, per la gestione della spedizione in ambito aeroportuale e del Nucleo di Polizia Tributaria di Varese per l’effettuazione di una cosidetta “consegna controllata” presso il luogo di destinazione finale. L’attività di indagine ha permesso di individuare l’indirizzo del destinatario, un appartamento a Mariano Comense (CO). Nell’abitazione sono state individuate due persone, risultate estranee alla vicenda in quanto subentrate come inquilini nell’appartamento precedentemente occupato dal destinatario dei racchettoni, peraltro sfrattato dal proprietario di casa per morosità ed emigrato in un altro comune comasco. In assenza di una rivendicazione della spedizione, la sostanza stupefacente, il cui valore sul mercato è pari ad circa 20.000 euro, è stata sottoposta a sequestro. Sono naturalmente in corso le indagini volti ad individuare tutti gli attori coinvolti nel traffico illecito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.