Record di durata in bici, il tentativo salta per “colpa” della pista

Rinviato a data da destinarsi il tentativo di Ugo Lamon, 49enne di Tradate: il circuito del velodromo Luigi Ganna non è stato dichiarato agibile dai giudici

Record di durata in mountain bike, tentativo nemmeno cominciato per il "folle maestro di spinning" di Tradate, Ugo Lamon, 49enne che voleva tentare di fare il record di chilometri fatti in pista in 24 ore (foto Roberto Gernetti). Purtroppo per lui e per gli organizzatori che lo avevano presentato in pompa magna, il Velodromo Luigi Ganna non è stato giudicato agibile e il suo record, se realizzato, non sarebbe stato omologato. Il tentativo quindi non è neanche cominciato: la notizia della non agibilità della pista varesina è arrivata poco dopo la fine della conferenza stampa di venerdì scorso, quando gli organizzatori hanno saputo dai giudici che non era stata data l’agibilità alla pista di Masnago e quindi l’eventuale record non sarebbe stato omologato. Lamon ha così desistito e rinviato a data da destinarsi il tentativo, in attesa dell’agibilità della pista. Se questa non arriverà, ci proverà a Busto Garolfo.

Galleria fotografica

Record di durata in bici, il tentativo salta per "colpa" della pista 4 di 8
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Record di durata in bici, il tentativo salta per "colpa" della pista 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.