Redentore in festa per i 40 anni della parrocchia

Il quartiere bustocco sarà animato da iniziative teatrali e musicali dal 31 maggio al 10 giugno

Dal 31 maggio al 10 giugno la Parrocchia del S.S. Redentore di Busto festeggerà i quarant’anni di fondazione. L’anniversario verrà celebrato attraverso momenti religiosi come il S.Rosario e la fiaccolata Mariana (venerdi 31 maggio), la santa Messa concelebrata da tutti i Sacerdoti che hanno servito la Parrocchia ed eventi ludici. Tra le iniziative principali c’è la mostra fotografica che ripercorrerà tutte le tappe della Parrocchia, a partire dalla costruzione della Chiesa fino ai giorni nostri. Un vero e proprio tuffo nel passato per una sorta di “come eravamo” che non mancherà di affascinare tutti quelli che sono transitati per una comunità popolosa come il Redentore.

La mostra aprirà domenica 2 giugno
per chiudere la domenica dopo. Venerdi 7 giugno alle 21 si terrà lo spettacolo in tre parti dei Barabba’s clowns dal nome “Mammazzo!”. Nella prima parte, “Mammazzo” che da il titolo all’intero spettacolo, tutto procede come in uno di quegli orologi delle camere delle meraviglie che tanto incantavano il pubblico aristocratico del 600 e 700, i secoli appunto della commedia dell’arte e nello stesso tempo come in un moderno cartone animato. In “Flamenco” invece, seconda parte dello spettacolo, l’August resta solo in scena; gli ci vorranno 10 buoni minuti per riuscire a prendere in mano la chitarra e suonare un accordo, ma quante cose accadranno in quei meravigliosi 10 minuti.

Ne “la zuppa di piselli” che è l’ultima parte dello spettacolo, una breve farsa tradizionale viene reinterpretata con tecniche che spaziano dalla pantomima al teatro di cabaret, alla cultura del fumetto e del cartone animato . Sabato 8 giugno è invece la volta del concerto (sempre alle 21) dei Beans Bacon & Gravy, un gruppo che nasce nel 1979 per suonare la musica tradizionale americana, quella dei pionieri emigrati dal 1700 in terra americana e che racconta la storia di un popolo. Da qualche anno, parallelamente alla produzione della musica tradizionale americana, il gruppo ha avviato il progetto di rilettura di alcuni brani di De Andrè. Si conclude domenica con un saggio di pattinaggio artistico presso il palazzetto, i giochi del Ludobus (una sorta di scatola magica itinerante per grandi e piccini) e con la serata di piano bar con Max Turati e Rossella.
Domenica 2 giugno e nel week-end successivo sarà aperto lo stand gastronomico e la pesca di beneficenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.