Riapre lo sportello locale del catasto

Da martedì 21 maggio, per due giorni alla settimana, i cittadini potranno rivolgersi all’Ufficio Tecnico in Municipio. Il risparmio annuale sarà di 9.300 euro

Riapre lo sportello catastale decentrato del Comune di Cardano al Campo: da martedì 21 maggio, per due giorni alla settimana, i cittadini potranno rivolgersi all’Ufficio Tecnico in Municipio per le loro visure e certificati catastali.
Dopo lo scioglimento del Polo Catastale Ticino Malpensa, che aveva lo sportello in via Matteotti e che era stato considerato eccessivamente oneroso dai Comuni consorziati (Cardano al Campo ne era capofila), lo sportello catastale decentrato era stato chiuso già dallo scorso primo ottobre, per effetto delle novità legislative che avevano reintrodotto i tributi speciali catastali e imposto una polizza fideiussoria a carico degli enti locali.
Ora l’assessorato all’urbanistica del Comune di Cardano al Campo ha deciso di ripristinare lo sportello catastale, con una serie di novità.
Innanzitutto lo sportello sarà ubicato presso l’Ufficio Tecnico Comunale di Cardano al Campo, aperto al pubblico tutti i martedì e giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e abilitato al rilascio di visure ed estratti di mappa, come già in via Matteotti. Inoltre, il personale dedicato all’attività dello sportello catastale decentrato (due dipendenti in forza all’Ufficio Tecnico, che avvicendandosi potranno garantire l’apertura continuativa per tutto l’anno, a prescindere da ferie e malattie) non si occuperà più in via esclusiva delle pratiche catastali, ma sarà a disposizione degli utenti soltanto quando questi si presenteranno agli sportelli.
In questo modo il Comune di Cardano al Campo risparmierà 9.300 euro all’anno, che era il costo complessivo della quota di compartecipazione al Polo Catastale Ticino Malpensa per le spese di affitto e utenze dello sportello di via Matteotti e per le spese del personale dedicato (su un totale di 41mila euro, spalmati sui diversi Comuni consorziati ma anticipati dal Comune di Cardano al Campo), ma potrà continuare a garantire il servizio alla cittadinanza.
Nel 2011, lo sportello catastale decentrato era stato frequentato da 419 utenti cardanesi per 479 visure catastali complessive. Meno di due pratiche al giorno per i giorni di apertura del Polo di via Matteotti. «Mantenere aperto lo sportello aveva un costo eccessivo, così abbiamo preferito cambiare le modalità di erogazione del servizio, pur mantenendolo a disposizione dei cittadini cardanesi» spiega il vicesindaco e assessore all’urbanistica Costantino Iametti.
I servizi catastali offerti ai cittadini cardanesi costeranno solo 1 euro di rimborso spese per diritti comunali per ogni pratica (a cui si aggiungerà 1 euro di tributo speciale catastale). Allo sportello potranno rivolgersi anche i cittadini non residenti a Cardano, versando un rimborso spese per diritti comunali di 3 euro a pratica. Lo sportello potrà effettuare al massimo 5 operazioni per ogni utente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.