Ricco nuovo presidente del Cda della Medio Olona Servizi

Rinnovati i vertici dell’Azienda Speciale Consortile Medio Olona Servizi alla Persona. Bilancio 2012 con il segno più, e nuovi progetti per il territorio

Lo scorso 29 aprile si è svolto il CdA dell’Azienda Speciale Consortile Medio Olona Servizi alla Persona. Prima che il CdA avesse formalmente inizio, il past president Andrea Aspesani, assessore alle politiche sociali del Comune di Solbiate Olona, ha ringraziato i consiglieri, il direttore Pierpaolo Ponzone ed il personale dell’Azienda per la preziosa collaborazione offerta nel corso del suo anno di presidenza. Domizio Ricco, neo presidente, anche a nome del sindaco Celestino Cerana, ha porto ad Andrea Aspesani i più sinceri e calorosi ringraziamenti per l’egregio lavoro svolto e per i risultati conseguiti nel corso del suo mandato.

Il CdA ha preso atto della nomina, fatta dall’Assemblea dei Soci nelle settimane precedenti, di Domizio Ricco (già consigliere) quale nuovo presidente del CdA in sostituzione di Andrea Aspesani, dimissionario per ragioni strettamente personali, e al posto del quale l’Assemblea dei Soci ha nominato, come rappresentante del Comune di Solbiate Olona, Matteo Corti. Il CdA ha poi eletto Silvano Capraro (Olgiate Olona) vice presidente del CdA. I consiglieri hanno di seguito esaminato il bilancio 2012, esposto dal dott. Marco Scazzosi, approvandolo con voto favorevole di tutti i presenti. L’esercizio 2012 si è chiuso, dopo le tasse, con un piccolo attivo, pari a €1.243,00 nonostante quasi seicentomila euro di minori entrate, rispetto alla precedente dotazione di bilancio, riconducibili a soppressi o ridotti fondi pubblici.

I PROGETTI: è partito da pochi giorni il PROGETTO V.OL.O 2.0 dei Comuni di Marnate, Gorla Minore, Gorla Maggiore, Olgiate Olona, Solbiate Olona e Fagnano Olona, con le attività orientative rivolte alle attuali classi seconde delle Scuole Secondarie di Primo Grado del Territorio. “Per il primo anno l’Azienda Consortile è capofila del Progetto. Sono soddisfatto del lavoro fatto. Il merito è tutto dei Comuni coinvolti che hanno collaborato proattivamente. In un tempo ragionevolmente breve abbiamo raccolto le adesioni delle Scuole e provveduto all’espletamento di tutti i passaggi formali – è il commento di Pierpaolo Ponzone, Direttore dell’Azienda Speciale Consortile Servizi alla Persona.”
Il progetto V.OL.O.2.0, si qualifica come intervento di orientamento informativo e ha come obiettivo l’acquisizione da parti degli studenti delle informazioni relative all’offerta formativa in provincia di Varese, con uno sguardo attento al mercato del lavoro, e l’attivazione di processi di ricerca autonoma delle informazioni necessarie per la scelta del percorso di istruzione e formazione.
Nel valutare le possibili migliorie da introdurre nella nuova proposta progettuale per l’anno scolastico 2013-2014, sono stati considerati due elementi fondamentali: le linee guida tracciate dall’Ufficio Scolastico Territoriale e dalla Provincia di Varese, che riconoscono in capo agli insegnanti il fulcro del processo orientativo e, dall’altro, le indicazioni degli stessi studenti che da sempre riconoscono come principali interlocutori nel processo di scelta gli insegnanti e i genitori/familiari.
Per queste motivazioni la proposta progettuale che i Comuni coinvolti hanno rivolto agli Istituti Scolastici, i quali l’hanno prontamente raccolta, è quella di un lavoro sinergico che preveda, non solo in fase di realizzazione ma anche di progettazione, la presenza degli insegnanti al fianco degli operatori per creare un sistema integrato di rete con lo scopo di migliorare l’efficacia dell’esistente, evitare ridondanze e lavorare su possibili prospettive di sviluppo, quali ad esempio un sempre maggiore coinvolgimento attivo dei genitori.

Sarà invece firmata tra qualche giorno la convenzione, riferita al Progetto Elisa per la prevenzione precoce dell’ambliopia nei bambini in età prescolare, tra l’Azienda Speciale Medio Olona Servizi alla Persona, la Fondazione Raimondi, e i Club Lions Gorla Valle Olona e Castellanza Malpensa. Nel corso dell’ultimo triennio la redemption del numero di bambini visitati sui potenziali ha sempre testimoniato il grande interesse dei cittadini per il tema della prevenzione dell’ambliopia che è un problema fisico grave e porta, se non curato, alla sostanziale cecità permanente di un occhio entro i 4 o 5 anni del bambino. Esiste uno strumento, l’autorefrattometro binoculare, in grado di individuare tale difetto e i difetti più grossolani della vista impiegato nel corso degli screening sui bambini. 

BREVE PROFILO DEI CONSIGLIERI
Domizio Ricco 43 anni. E’ infermiere da quasi venti anni presso l’Azienda Ospedaliera di Busto Arsizio. Assessore alle Politiche Sociali e Sanità dal 2006 a Gorla Minore. Consigliere di amministrazione dell’Azienda Speciale Consortile Medio Olona sin dalla sua costituzione. Silvano Capraro, 57 anni, di Olgiate Olona. E’ stato sottufficiale della Marina Militare Italiana. E’ consigliere di amministrazione dell’Azienda Speciale Consortile Medio Olona sin dalla sua costituzione. Matteo Enrico Corti, 47 anni. Farmacista e amministratore di aziende di servizi sanitari. A Solbiate Olona negli anni passati è stato componente della Commissione Servizi Sociali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.