Ricerche del sub, non è stato trovato nessun corpo in fondo al lago

Al lavoro i vigili del fuoco e le forze dell’ordine: le strumentazioni sono state ingannate dal fondo torbido. Proseguono le rierche nella zona delle Cinque Arcate con l'ausilio del robot e dei sommozzatori

ricerche subNon è stato trovato nessun corpo in fondo al lago Maggiore, nelle acque di Castelveccana. Le telecamere e le strumentazioni in dotazione alle forze dell’ordine attive nelle ricerche sono state ingannate dalla forte turbolenza notturna che ha reso torbide le acque. Contrariamente dunque a quanto annunciato in un primo momento, non è ancora stato individuato nessun corpo e le ricerche del sub sparito alle Cinque Arcate, Francesco Carito, proseguono.

Le ricerche sono effettuate dai 140 metri di profondità, risalendo fino ai 100 metri: sommozzatori dei Vigili del Fuoco provenienti dai Comandi di Milano e Como hanno operato all’interno di un arco di cerchio ampio circa 200 metri, ad una distanza massima dalla riva di circa 170 metri. Nella giornata di oggi sono al lavoro cinque sommozzatori specialisti nella ricerca provenienti dal Nucleo Operativo di Milano. Proprio ieri è entrata in funzione anche una telecamera a pendolo utile per scandagliare la zona in maniera precisa. I dati rilevati sia dal robot Perseo che dalla telecamera a pendolo sono rintracciabili tramite le coordinate fornite dal posizionamento acustico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.