Rissa con ferito, due denunce e bar chiuso

È successo lunedì in un bar di Via Torino. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato, con ben tre squadre. Oggi il provvedimento di sospensione dell'attività del locale per quindici giorni

Una rissa in via Torino si conclude con due denunce e la sospensione dell’attività per due settimane al bar teatro dello scontro. La Polizia di Stato è intervenuta in forze nel pomeriggio di lunedì scorso per una rissa in un bar di via Torino, con una volante del Commissariato di Gallarate a cui hanno dato supporto altri due equipaggi presenti in zoan (uno del Reparto Prevenzione Crimine di Milano e della Stradale di Magenta, competente per la superstrada 336): prima dentro e poi fuori dal bar due uomini, un 34enne ecuadoregno e un 30enne albanese, se le stavano dando di santa ragione, con pesanti conseguenze. A soccombere è stato in particolare l’ecuadoregno, che, nonostante fosse armato di un coltello, è stato percosso dall’albanese con vari corpi contundenti, tra cui una sedia metallica. L’uomo dopo ha dovuto ricorrere alle cure mediche del locale Pronto Soccorso, dove è stato medicato e giudicato guaribile in venticinque giorni, avendo infatti riportato alcune fratture al braccio sinistro. L’ecuadoregno è stato raccolto ferito al suolo, e nonostante un tentativo di nascondere il coltello sotto una fioriera del bar, ha cercato di farsi passare per estraneo all’accaduto. L’albanese è stato invece rintracciato a Rescaldina nei giorni seguenti, in base alle testimonianze raccolte tra i presenti tra cui il modello dell’autocon cui si era allontanato. Per entrambi è scattata la denuncia in stato di libertà per lesioni personali e per il sudamericano anche per il porto ingiustificato del coltello.

L’attività d’indagine non si è limitata all’individuazione dei due protagonisti denunciati dal Commissariato: la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, su proposta del Commissariato diretto dal vicequestore Gianluca Dalfino, ha stabilito che il bar è da molto tempo frequentato da parte di pregiudicati e nullafacenti, di nazionalità sia italiana che straniera, ed ha quindi sanzionato il locale con la sospensione della licenza d’esercizio per quindici giorni ai sensi dell’art. 100 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Il provvedimento è stato eseguito oggi stesso dagli agenti del Commissariato, che hanno assicurato la chiusura del bar.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.