Rock in Roma: grandi big della musica per il festival

Diciotto eventi live, a partire dal 29 maggio, con le migliori rockstar al mondo e con il meglio della musica italiana in circolazione

“ROCK IN ROMA” presenta l’edizione più prestigiosa di sempre, con un cast superlativo. In tempi di crisi per i festival musicali, “ROCK IN ROMA” mette in fila 18 eventi “live” con le migliori rockstar al mondo e con il meglio della musica italiana in circolazione

Bruce Springsteen con la “E Street Band”, Green Day (supporter “All Time Low”), Atoms For Peace (supporter “Owiny Sigoma Band”), The Smashing Pumpkins (supporter “Mark Lanegan Band”; “Beware of Darkness” come “opening act”), Neil Young&Crazy Horse (supporter “Devendra Banhart”), The Killers (supporter “Stereophonics”), Sigur Ros, Blur, Toto, Korn (supporter “Bullet For My Valentine” e “Love&Death”), Iggy &The Stooges, Max Gazzè (supporter Il Cile; “Ilaria Graziano&Francesco Forni”; “Iotatòla”), Rammstein (supporter “Dj Joe Letz”), Arctic Monkeys (supporter “The Vaccines” e “Miles Kane”), Daniele Silvestri, Mark Knopfler, Deep Purple e Ska-P. Gran parte degli artisti del cast sono “headliner” dei principali festival in giro per il mondo… qui, sono tutti in fila, nello stesso, unico cartellone del “ROCK IN ROMA”!
Tutto è pronto nella “location” che, quest’anno, è stata concepita con più arene, “modulate” a seconda dei concerti (“red stage”, “black stage”, e il “white stage”, quest’ultimo pensato e realizzato appositamente per l’evento di Springsteen) e con un grande villaggio per vivere l’estate.
L’edizione 2013 si aprirà con una “special preview” del festival, il 29 maggio, affidata ai “MY BLOODY VALENTINE”, presso l’Orion Live Club (Roma Ciampino, viale Kennedy 52): l’anteprima con gli “indie rocker” irlandesi darà idea del “mood” che si respirerà nel festival più rock dell’estate. Mercoledì 5 giugno, Ippodromo delle Capannelle, apertura d’eccezione con i “GREEN DAY”: la più grande “punk band” del mondo, che, a quattro anni di distanza dall’ultimo tour europeo, torna in Italia; Martedì 11, “THE KILLERS”: dopo lo strepitoso concerto a Roma con i “Franz Ferdinand” nel 2009, tornano accompagnati dagli “STEREOPHONICS”, che apriranno la serata; Venerdì 21, “TOTO”: la rock band statunitense, membro della “Hall of Fame”, celebrerà i 35 anni di carriera con un tour mondiale ed una memorabile “line up” di musicisti;
Martedì 25, “KORN”: il gruppo californiano, punta di diamante del "nu metal", con “BULLET FOR MY VALENTINE” e “LOVE&DEATH” come “opening act”; Giovedì 4 luglio, sarà il “debutto” nella capitale di “IGGY&THE STOOGES”: la band guidata dal mitico Iggy Pop, icona del rock più trasgressivo e selvaggio, per il suo primo “live” a Roma; Venerdì 5, MAX GAZZE’: artista italiano del momento, grande il successo della sua partecipazione allo scorso “Festival di Sanremo”. A pochi mesi dall’uscita, il singolo “Sotto casa” (dall’album omonimo, su etichetta “Virgin”) ha conquistato il “disco di platino” (fonte GFK/FMI). Supporter IL CILE, “ILARIA GRAZIANO&FRANCESCO FORNI”, “IOTATÒLA”. Martedì 9, “RAMMSTEIN”: tedeschi, esponenti dell’”industry metal”, altro grande nome del rock mondiale. Opening act, DJ JOE LETZ; Mercoledì 10, “ARCTIC MONKEYS”: in una serata tutta dedicata al “brit pop”, strepitosa “special guest” come i “THE VACCINES” affiancati da MILES KANE, amico e collaboratore della band (anche nel “side project” “The Last Shadow Puppets”).
Giovedì 11, BRUCE SPRINGSTEEN: il “live” più atteso da tutti del “rocker” americano con la mitica “E Street Band”; Sabato 13, MARK KNOPFLER: la chitarra e la voce dei “Dire Straits” per ripercorrere una delle più belle storie del rock inglese; Domenica 14, “THE SMASHING PUMPKINS”: unica data italiana per l’attesissimo ritorno della band guidata da Billy Corgan che avrà come “special guest” MARK LANEGAN e la sua band – da quasi trent’anni una delle voci più profonde del rock – e i “BEWARE OF DARKNESS” come “opening act”; Martedì 16, “ATOMS FOR PEACE”: il nuovo progetto musicale di Thom Yorke (“Radiohead”), acclamato da tutta la stampa mondiale, per la prima volta in Italia. Ad aprire la serata-evento, “OWINY SIGOMA BAND”; Lunedì 22, “DEEP PURPLE”: la band che ha fatto la storia del rock, tornata quest’anno con un nuovo album; Giovedì 25, DANIELE SILVESTRI: una conferma per il festival, con Gazzè il secondo grande nome della musica italiana tra i “super big” internazionali;
Venerdì 26, “NEIL YOUNG&CRAZY HORSE”: dopo 20 anni, annunciano la tanto attesa “réunion” con un “supporter” d’eccezione “DEVENDRA BANHART”, eclettico musicista-compositore e pittore statunitense; Domenica 28, “SIGUR ROS”: la band islandese che, ogni volta, regala al pubblico uno spettacolo emozionante;
Lunedì 29, chiuderanno i “BLUR”: dopo anni di attesa, la grande band inglese torna per due soli concerti nel nostro Paese.POSTEPAY ROCK IN ROMA” è volano di cultura giovanile, produce economia e sostiene l’occupazione – con i tanti ragazzi impegnati nell’organizzazione – e, mai come nel 2013, saranno tante le attività collaterali ai concerti rivolte al pubblico proprio perché il festival sia centro di interessi ed aggregazione per le nuove generazioni.
Tra le attività da menzionare, per dare visibilità al mondo delle tante giovani band che “vivono” la musica nasce il contest "POSTEPAY ROCK IN ROMA FACTORY", una vera e propria “officina” creativa e sperimentale del Festival, che apre ora le porte alle “rock band” emergenti, e “RECORD BANDS” è il primo progetto della “FACTORY”: una “competition” ideata dalla produzione del festival con l’obiettivo di valorizzare le realtà emergenti della musica rock ed individuare e produrre la “brand new rock band” di successo.
Per partecipare è necessario registrare un video di buona risoluzione (con brani esclusivamente originali) in cui le band si esibiscono nell’ambiente a loro più congeniale (sala prove, casa, garage, locali, etc.). Le band selezionate avranno la possibilità di esibirsi sul palco del “Postepay Rock in Roma” e la vincitrice potrà incidere un disco interamente prodotto dal festival, in collaborazione con una “major discografica”. La giuria selezionatrice sarà composta da discografici, giornalisti musicali e professionisti del “live”. All’interno del villaggio sarà inoltre presente uno stand "Postepay Rock in Roma Factory" allestito come un piccolo palco, dove il pubblico potrà esibirsi in “jam session” prima e dopo l’inizio dei concerti. Ci sono poi gli aspetti etici, sociali, valorizzati da un festival che “supera le barriere”, con un pubblico attento, sempre più “internazionale”, quindi quanto mai eterogeneo ma con un unico comune denominatore, la musica e il sano divertimento.
Su tali presupposti, quest’anno il “Postepay Rock in Roma” sarà impegnato anche nel "sociale" sostenendo l’iniziativa “#NoViolenza #Donne – Voce ai giovani: una gara di idee”, promossa dall’AIED (Associazione Italiana per l’Educazione Demografica) sezione di Roma, insieme a ”Cocoon Projects”. L’iniziativa si rivolge a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, che abbiano interesse a partecipare ad un “contest” nazionale, proponendo un’idea che aiuti a combattere concretamente le diverse forme di violenza alle donne.
In tutta l’area del festival sarà attiva l’Adsl satellitare a disposizione del pubblico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.