Sei comuni al voto domenica e lunedì

Sintesi della situazione nei paesi chiamati a scegliere il nuovo primo cittadino nelle giornate di domenica e lunedì: Venegono Superiore, Agra, Azzate, Galliate, Jerago con l’aggiunta della comasca Mozzate

Sintesi della situazione nei paesi chiamati a scegliere il nuovo primo cittadino nelle giornate di domenica e lunedì: Venegono Superiore, Agra, Azzate, Galliate, Jerago con l’aggiunta della comasca Mozzate.
Lunedì pomeriggio seguiremo lo spoglio delle schede in diretta, con il live-blogging.

Lo speciale elezioni con tutti i candidati e le news

 

Venegono Superiore

Il comune più grande al voto con 8mila abitanti. Sono sei candidati che si contendono la poltrona di primi cittadino, tra novità e ritorni. Dopo le dimissioni di dieci consiglieri comunali che hanno portato alla caduta della giunta Lega-Pdl guidata da Francesca Brianza, ecco i candidati che si presenteranno al voto domenica e lunedì. Proprio Lega e Pdl, dopo le liti iniziali, sono tornati insieme e sostengono il leghista Ambrogio Crespi. Altro ritorno è sicuramente quello della lista Partito Democratico – Proposta Civica, che sostiene l’ex sindaco Mariolina Ciantia. Tra gli altri candidati ci sono anche due dei consiglieri che presentarono le dimissioni a inizio anno: Fabio Muraro per Impegno per Venegono e Riccardo Pellegrini per Venegono Sociale. Dall’area di centro proviene invece Bruno Zoccola per Lista civica per Venegono, mentre si definisce proposta della parte civile Roberto Restelli per la lista Bene in Comune.

 

Mozzate

In provincia di Como, ma presente sull’asse della Varesina e ben conosciuta nella zona sud della provincia per la presenza delle tante discariche. Alta la tensione in città, tra minacce di querele tra ex sindaci e situazione finanziaria che non sembra proprio delle migliori. La scelta vede impegnati quattro candidati: all’area di centrodestra fanno riferimento l’ex sindaco e onorevoleGiancarlo Galli (Mozzate Partecipa), l’ex sindaco Denis Bettoni (Mozzate in testa), mentre per il centrosinistra e parte civica c’è Luigi Monza (Un’altra Mozzate) mentre l’unico simbolo nazionale è rappresentato da Gianluigi Guzzetti (Movimento 5 Stelle).

 

Agra

A contendersi i voti dei 356 elettori del piccolo borgo saranno due liste civiche. 
La prima, guidata da Ernesto Griggio, è una lista di continuità all’amministrazione Ballinari, i candidati sono gli stessi dell’amministrazione uscente e anche nome e logo sono rimasti gli stessi, "Fai 13". La seconda lista si chiama "Insieme per Agra" e ha come capolista Gianni Vincenzo Sardella, da tutti conosciuto come Poppi. Si tratta di una lista civica di nuova formazione a cui aderisce anche l’ex candidato sindaco delle precedenti amministrative Aldo Barozzi.

Azzate

Le formazioni politiche in corsa vedono Nicola Varalli per una lista Lega Nord e una componente civica; e a Luca Massetti (Lista civica). A guidare la lista ViviAzzate (Lista civica) è il consigliere di minoranza Gianmario Bernasconi.

 Galliate

è la formazione politica "Vivere Galliate", guidata da Barbara Macchi e sostenuta dal sindaco uscente Carlo Tibiletti, candidato anch’esso in lista, la lista civica guidata daMarco Zonda, che si chiama "Galliate per Mano" ed è un’esperienza che deriva dal precedente progetto politico che candidava Ernesto Bardelli. E infine la lista "Prima il nord" che candida Tomasetti Valentina.

 

Jerago con Orago

A distanza di dieci anni, a Jerago con Orago si rinnova la sfida elettorale tra Giorgio Ginelli ed Eliseo Valenti. I due candidati – il primo sindaco uscente, il secondo primo cittadino dal 2003 al 2008 – si erano sfidati già nel 2003, oggi sono sostenuti da due liste civiche senza simboli di partito. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.