Si fingeva generale dei Carabinieri, arrestato

Ad ammanettarlo sono stati proprio i Carabinieri. Aveva cercato di truffare un anziano promettendo un lavoro al figlio

Ieri 23 maggio, alle ore 19.00, in Arese, i militari della locale stazione, hanno arrestato in flagranza del reato di truffa aggravata D.A. 61 enne italiano da Limbiate, nullafacente, pregiudicato. Il predetto, qualificatosi come "Generale dell’Arma dei Carabinieri", nonche’ facoltoso uomo d’affari, vantava amicizie in ambito di varie amministrazioni locali, e in questo modo ha carpito la fiducia di un pensionato 67 enne, proponendosi come intermediario al fine di ottenere l’assunzione del figlio presso un istituto scolastico, richiedendo documentazione personale del figlio e la somma di 135 euro per l’acquisto di marche da bollo per avviare la pratica d’assunzione.
Ad ulteriore richiesta di euro 44 per l’acquisto di altre marche da bollo, il pensionato informava dell’accaduto i militari della Stazione di Arese, i quali, dopo aver pedinato e sorvegliato le mosse del sedicente “Generale”, lo traevano in arresto proprio nel momento in cui incassava il denaro dalle mani della vittima.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.