Sul cantiere della ferrovia si apre il confronto

Venerdì 24 maggio si svolgerà un primo tavolo di confronto di questa nuova fase di stallo che da mesi ha paralizzato i lavori. I sindacati: "fatto positivo che l'azienda abbia ritirato anche i licenziamenti"

Sul cantiere della ferrovia si apre il confronto. Nella giornata di venerdì 24 maggio si svolgerà un primo tavolo di confronto di questa nuova fase di stallo che da mesi ha paralizzato il cantiere dell’”Arcisate-Stabio” e che ha fatto avanzare dall’azienda capofila dei lavori un’istanza di rescissione dal contratto.
Parteciperanno le istituzioni del territorio, dai sindaci al commissario provinciale, i sindacati, l’assessore regionale alle infrastrutture Del Tenno e l’azienda, per capire insieme i possibili sbocchi di questa vicenda.
Nel frattempo una nuova notizia sembra tranquillizzare i sindacati che avrebbero visto ritirare dal tavolo l’incombenza dei licenziamenti annunciati e l’impegno per un possibile rinnovo della cassa integrazione in scadenza al 13 giugno.
Tutto questo non prefigura di certo una soluzione dell’impasse, quanto meno a breve, ma contribuisce a diradare le nubi prima del confronto con gli attori in campo. Nel frattempo anche le autorità svizzere hanno chiesto rassicurazioni e conferme sulla prosecuzione del cantiere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.