Torna Agrifest: Morosolo festeggia la Natura

Domenica 26 maggio, quinta edizione della manifestazione che mira a promuovere la cultura e i prodotti del mondo agricolo. Sarà presentata l'iniziativa per ripulire gli antichi sentieri

Un tuffo nella natura. È quello che ripropone per il quinto anno la Pro Loco di Casciago con Agrifest. L’edizione 2013 riprende i temi cari dell’agricoltura, dell’allevamento e della riscoperta delle tradizioni coniugandoli, però, con la visione giovanissima degli studenti del liceo artistico Frattini di Varese, chiamati a esprimersi attraverso covoni di fieno, dislocati lungo la strada che da Varese conduce sino alla chiesa di Morosolo.
Tante le bancarelle e gli stand presenti domenica 26 maggio, per presentare molti prodotti locali e bellezze espresse dal territorio. 
Lo spirito dell’iniziativa, infatti, rimane immutato: valorizzare gli aspetti più tradizionali di lavori come l’agricoltura e l’allevamento che stanno assumendo sempre più forme commerciali.

All’interno della manifestazione verrà presentato il progetto "Sentieri". Si tratta dell’idea di recuperare gli antichi percorsi in mezzo ai boschi, ripulirli e riportarli in funzione per creare un’offerta turistica molto valida che coniughi ambiente, aria pulita e scorci incantevoli.
Il 12 maggio scorso, gli "Amici dei Calcinate" hanno iniziato a sistemare i sentieri che da Calcinate scendono a Lissago. Il 9 giugno proseguiranno attraverso le vie  che dal "puntale" di Lissago conducono al Mortirone. 
Il progetto, a tre anni dal suo lancio, vede coinvolti attivamente il comune di Luvinate, quello di Casciago e, recentemente, anche quello di Varese che ha messo a disposizione il proprio personale del "verde pubblico": « Il nostro territorio è ricco di bellezze naturali – ha commentato il sindaco di casciago Beniamino Maroni – dovremmo prendercene cura con maggior attenzione perchè è certamente una carta da giocare sul piano turistico. In vista di Expo’, per esempio, Varese potrebbe offrire itinerari molto affascinanti».
Il progetto, dunque, procede anche se a rilento: « L’importante è farlo conoscere – spiega il presidente della Pro Loco Enrico Ravelli – con una maggiore informazione si può sperare in un miglior coinvolgimento di volontari».

Per Alessandra Galli, ideatrice del progetto "Sentieri", il recupero delle vie dovrebbe accompagnarsi con un recupero della memoria storica, attraverso le testimonianze di anziani che, in gioventù, percorrevano quei boschi per andare al lavatoio, o a comprare il pane piuttosto che il pesce dai pescatori in riva al lago.

Agrifest inizia già questa sera, venerdì 24 maggio, all’oratorio di Morosolo con la conferenza "Lotta a parassiti e patogeni di recente introduzione" tenuta dal dottor Fabrizio Ballerio. Domani, sabato, alle 20.45 il Gruppo insubrico di ornitologia dell’Università dell’Insubria terrà una conferenza nella "sala dell’orologio" del Comune dal titolo "Monitoraggio della fauna in provincia di Varese".

Domenica, infine, dalle 9.45 prenderà il via la festa vera e propria con il coinvolgimento degli alunni delle scuole elementari che hanno partecipato al progetto "Vivi la fattoria" imparando antichi mestieri. Ci saranno, poi, artisti di strada per rallegrare i bambini, animali della fattoria, di sera la musica di Gianluca e Paolo Roscio e Alessio gavioli. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.