Tosi sceglie il patteggiamento, a breve uscirà dal carcere

Presentata dai suoi legali la richiesta di arresti domiciliari dopo tre mesi di carcere. Sul tavolo del pm Addesso anche la proposta di patteggiamento per una pena a 3 anni e 2 mesi

Dopo oltre tre mesi di carcere Gabriele Tosi potrebbe ottenere a breve gli arresti domiciliari. Giarda e Consulich, i legali del noto commercialista bustocco arrestato a febbraio per riciclaggio e frode fiscale, hanno presentato l’altroieri la richiesta  di patteggiamento al sostituto procuratore di Busto Arsizio Pasquale Addesso a 3 anni e 2 mesi di reclusione oltre al pagamento di un’ammenda di 2000 euro. Secondo le difese, comunque, questa decisione non equivarrebbe ad un’ammissione di colpa in quanto restano convinti che il loro cliente non abbia commesso i reati contestati ma la sostanziale difficoltà a provare l’estraneità a capi d’accusa così indeterminati  li ha convinti a desistere dall’idea di arrivare al dibattimento.

Differente, per il momento, la posizione di Matteo Castiglioni l’imprenditore per il quale, sempre secondo le accuse della Procura, Tosi avrebbe realizzato la trama societaria internazionale per far rientrare capitali di famiglia, depositati all’estero, sotto forma di finanziamenti alle proprie imprese attraverso società finanziarie gestite dal prestanome Sergio Lorenzi (già condannato, ndr) per conto dello stesso Castiglioni e ubicate in Paesi con fiscalità agevolata. A lui è contestata anche l’intestazione fittizia di beni su società estere per la vicenda del catamarano battente bandiera britannica e intestato ad una società di noleggio che sarebbe servita a coprire il vero proprietario dell’imbarcazione, ovvero lo stesso Castiglioni. Gli avvocati Cesare Cicorella e Marcello Elia sono davanti ad un bivio dal quale si dipanano due strade: arrivare al processo, per il quale il pm ha già chiesto la formula del giudizio immediato, oppure patteggiare e chiudere i conti. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.