Un grande successo la Stagione “Itinerari Musicali” del Varesotto

Si conclude il prossimo 7 giugno, nella cornice del Parco del Municipio, l'ultimo evento della stagione musicale che ha riscontrato buon successo

Il prossimo 7 giugno, nella cornice del Parco del Municipio di Lonate Ceppino è in programma l’ultimo evento in cartellone della stagione “Itinerari Musicali” del Varesotto, a cura dell’Associazione Amadeus con il fondamentale supporto dalla  Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus ed il patrocinio della  Provincia di Varese. In programma il concerto dal titolo 

“Largo al Factotum”, una carrellata di arie e cori tratti dalle opere “Il Barbiere di Siviglia” di  Gioachino Rossini e “Le Nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart, entrambe ispirate alla  fortunata serie di romanzi del drammaturgo francese Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais.
Che la stagione sia un enorme successo è ormai ben noto a chiunque ed i numeri parlano da soli: sempre più comuni coinvolti, un cartellone con sempre più eventi, artisti di grande levatura, programmi originali ed accattivanti, un pubblico sempre più grande ed attento che riempie le sale oltre ogni limite. Quello che nessuno immaginava è che fosse necessario aggiungere un’ulteriore appendice estiva alla stagione dopo una marcia trionfale di ben quindici concerti da tutto esaurito  durante un anno non certo roseo dal punto di vista delle risorse per la cultura. Con i concerti di Marnate, Castellanza, Cardano al Campo, Somma Lombardo e Solbiate Arno altri cinque saranno dunque i nuovi appuntamenti in programma durante l’estate per un totale di venti nel corso della stagione.
Una stagione in cui a tenere banco è stato certamente Giuseppe Verdi, il cui bicentenario dalla  nascita ha un po’ monopolizzato la scena ed è stato anche l’occasione per riscoprire i suoi  più grandi successi, da Nabucco a Traviata, dalla Forza del Destino alla Messa da Requiem. Oltre all’opera lirica non sono però mancati altri appuntamenti di grande rilievo musicale: basti ricordare l’imponente sinfonia 41 “Jupiter” di Mozart, la rara “Missa Solemnis” di Luigi Cherubini, le “Stagioni” e i “Credo” di Antonio Vivaldi. L’obiettivo di portare la musica classica verso il grande pubblico è stato dunque più che raggiunto ma anche un altro obiettivo, non dichiarato ma altrettanto importante, è stato colto: allargare gli orizzonti della “classica” in modo inimmaginabile. Ed è stata davvero una grande emozione ascoltare dall’Orchestra e Coro Sinfonico Amadeus e dal Duo Kreutzer i nuovi “classici” di oggi, da John Williams a Ennio Morricone, da Hans Zimmer a Dominic Frontiere.
Con queste entusiasmanti premesse si lavora già per organizzare l’edizione 2013-14 che partirà con l’ormai tradizionale concerto di gala della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus il prossimo ottobre presso il Teatro Sociale di Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.