Un “PalaComieco” per scoprire il ciclo derlla raccolta della carta

E' arrivata a Varese, quinta tappa del tour nazionale, la struttura itinerante che porta nelle piazze di tutta Italia il ciclo del riciclo di carta e cartone

E’ arrivato oggi a Varese, con la quinta tappa del tour nazionale, il Palacomieco.
La struttura itinerante che porta nelle piazze di tutta Italia il ciclo del riciclo di carta e cartone è stata inaugurata questa mattina, 9 maggio 2013, alle 11.30 e fino al 12 maggio resterà aperta al pubblico in Piazza della Repubblica, dalle 9 alle 19, a ingresso libero.

Galleria fotografica

Piccoli capolavori in carta riciclata 4 di 12

A presentare una grande esposizione interattiva di 400 mq per avvicinare adulti e bambini ai temi della raccolta differenziata di qualità e del riciclo di carta e cartone, e il mondo degli imballaggi cellulosici è  Comieco – Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica – in collaborazione con il Comune di Varese e Aspem Gruppo A2A: il Palacomieco mostrerà in questi giorni, in tre grandi Igloo montati in piazza,  il processo industriale del riciclo, illustrando al pubblico le fasi principali, come all’interno di un vero e proprio impianto, per capire davvero cosa succede “dopo il cassonetto”.

Cittadini e scuole, guidati da guide qualificate, Dottori in Scienze Ambientali, potranno innanzitutto imparare con il “Gioco della spesa sostenibile” il valore degli imballaggi cellulosici (biodegradabili, riutilizzabili e riciclabili e persino dotati di elevato contenuto tecnologico e di design), a partire dalla spesa quotidiana. E potranno scoprire come vengono meglio smaltiti alcuni imballaggi particolari.

Nel secondo padiglione, grazie alla "Macchina del Riciclo" verranno illustrati tutti i passaggi del ciclo del riciclo: in particolare il macero, una tecnica tutta italiana che ha creato un metodo in tutto il mondo. E che può dare i risultati più inaspettati: come testimnonia la mostra di oggetti a base di macero di carta ospitata nella tensostruttura, che accomuna oggetti di uso quotidiano a veri e propri pezzi di design, arte e artigianato.

Due Totem interattivi permettono poi di calcolare con un semplice test la propria “impronta ecologica” e l’impatto sull’ambiente delle proprie abitudini quotidiane. Si potrà inoltre vedere il Manifesto Interattivo dell’Ecoscuola per avere comportamenti “green” anche a negli istituti scolastici.

Al termine dell’esposizione per i bambini c’è un cartone animato didattico che riassume in maniera semplice il senso della mostra, mentre tutti i visitatori potranno lasciare un messaggio sulla grande bobina di carta riciclata nell’ultimo padiglione.

«È fondamentale che i cittadini, a partire dai più piccoli, capiscano cosa succede a carta e cartone una volta avviati correttamente a riciclo, affinché si rendano conto dei vantaggi concreti della raccolta e dell’importanza dei loro gesti di sostenibilità ambientale nel quotidiano – Ha dichiarato Carlo Montalbetti, originario di Gazzada Schianno, direttore generale di Comieco. «Nel 2012 a Varese la media procapite è stata di oltre 56 kg/ab-anno: un risultato in linea con la media regionale e superiore a quella provinciale (che si attesta poco al di sopra dei 50 kg/ab-anno). Fare la raccolta differenziata comporta benefici ambientali ed economici: nel 2012 la convenzione stipulata con Comieco ha prodotto un corrispettivo per la Città di Varese di circa oltre 160mila euro per il servizio di raccolta».

«L’amministrazione comunale e Aspem stanno portando avanti una campagna molto importante per incrementare la raccolta differenziata e giungere al 65%. Un traguardo ambizioso: grazie alla collaborazione e al senso civico dei nostri concittadini siamo sulla buona strada – ha sottolineato a sua volta Stefano Clerici, assessore all’ambiente del comune di Varese –  E questa iniziativa è un ulteriore tassello per far comprendere la bontà del “riciclo” di carta e cartone, tanto più perché vengono coinvolti gli studenti, i futuri “cittadini”».

«La presenza del Palacomieco a Varese è una buona occasione per ricordare ai Varesini l’importanza ed i benefici della raccolta differenziata –  ha concluso William Malnati, Presidente di Aspem-Gruppo A2A. – Nel 2012 la città di Varese ha fatto un significativo salto in avanti nell’aumento della percentuale di raccolta differenziata, e la risposta dei cittadini alla campagna di comunicazione che invitava la città a “fare la differenza” ha consentito in dieci mesi di registrare una percentuale media del 57,74%, ben 8,43 punti percentuali in più rispetto al medesimo periodo del 2011». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Piccoli capolavori in carta riciclata 4 di 12

Video

Un “PalaComieco” per scoprire il ciclo derlla raccolta della carta 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.