Un rapinatore e uno scippatore fermati dalla polizia

Arrestato l'uomo che tre settimane fa aveva rubato in un supermarket e si era liberato con la forza di un addetto alla sicurezza. Denunciato anche l'autore di uno scippo avvenuto settimana scorsa a Sciarè

Se non subito, a volte la Polizia fa scattare le manette anche dopo qualche settimana d’indagine.
È andata così per due aggressioni per rapina e scippo avvenute a Gallarate. Primo episodio: il 16 aprile due uomini rubano nel supermercato di Piazzale Europa e quando vengono avvistati, si aprono la strada senza timore di spintonare a terra l’addetto alla sicurezza del supermarket. Gli agenti del Commissariato di Gallarate diretto dal Vicequestore Aggiunto Gianluca Dalfino hanno identificato uno dei due grazie alle immagini delle telecamere e grazie alle testimonianze degli addetti. Così sabato pomeriggio è finito in manette E.H.Y., un trentenne pluripregiudicato, di nazionalità marocchina con permesso di soggiorno in scadenza. L’uomo è stato rintracciato nei pressi di un esercizio commerciale nella zona della stazione ferroviaria, area recentemente interessata da mirati servizi di controllo a cura del Commissariato. L’accusa per lui è di rapina impropria (furto trasformatosi in rapina con l’aggressione all’addetto alla sicurezza).  È in carcere a Busto, a disposizione del pm Raffaella Zappatini.

Nella serata del 30 aprile, inoltre, la Polizia ha denunciato a piede libero tal A.R., quarantenne gallaratese già noto sia per i suoi precedenti penali che per la sua dipendenza dagli stupefacenti, considerato responsabile dello scippo ai danni di una sessantasettenne italiana avvenuto in Via Sciaré (la viuzza dell’ingresso posteriore della stazione) intorno a mezzogiorno del giorno precedente. L’uomo aveva seguito ancora la donna a distanza mentre si dirigeva verso casa sua nel rione Sciaré, superando con discrezione il sottopasso ferroviario per poi rubarle la borsetta, contenente circa cinquecento euro in contanti. Nessuna lesione per la donna, che, nonostante il grande spavento, ha immediatamente sporto denuncia in Commissariato consentendo di avviare le indagini. Grazie alla descrizione dello scippatore fornita dalla stessa vittima, e con il determinante contributo di alcuni testimoni del fatto, gli agenti hanno individuato e denunciato A.R..

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.