Varese, il punto di penalità rimane

La Corte di Giustizia Federale ha giudicato inammissibile il ricorso della società biancorossa: in classifica rimane il -1

La classifica del Varese 1910 rimarrà fino al termine della stagione segnata da un punto di penalità. Non è infatti andata a buon fine l’azione intrapresa dal legale biancorosso, l’avvocato Stefano Amirante, di rivedere il provvedimento che la società aveva patteggiato la scorsa estate in seguito al caso di calcioscommesse che aveva coinvolto l’ex difensore, Emanuele Pesoli. A dichiarare inammissibile il ricorso è stata la Corte di Giustizia Federale, che per il momento non ha reso note le motivazioni della sentenza. Anche per questo motivo il Varese attende a emettere un comunicato approfondito; l’avvocato Amirante spiega comunque che «tutti i ricorsi analoghi discussi in data odierna hanno subito la stessa sorte».
A questo punto quindi, la squadra di Agostinelli rimane a quota 59 punti, appaiata al Brescia al sesto posto, l’ultimo utile per partecipare ai playoff, qualora questi si disputeranno. Due le partite che mancano al termine della stagione regolare: lunedì sera a Masnago arriva il Crotone mentre sabato 18 i biancorossi giocheranno proprio sul campo delle "Rondinelle" per quello che potrebbe essere un vero e proprio spareggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.