Vendeva la droga con la “caccia al tesoro”: denunciato sedicenne

Il minorenne è stato pizzicato dagli agenti della Polizia. Nascondeva le dosi tra alberi e radici e, dopo essere stato pagato, dava le indicazioni per recuperare la merce

Spaccio di stupefacenti ai giardini estensi di Varese. Denunciato in stato di libertà per traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti un sedicenne varesino pizzicato in flagrante dagli agenti della Volante della Questura di Varese mentre era intento  a cedere a tre diciannovenni ( due varesini e un bulgaro) alcune dosi di marijuana. Il giovane, per non essere sorpreso, aveva escogitato un curioso meccanismo: nascondeva le sostanze, accuratamente preconfezionate, in punti precisi del parco e, una volta contattato e pagato dagli acquirenti, indicava loro il punto preciso dove avrebbero trovato lo stupefacente. A seguito di un approfondito controllo e grazie alle indicazioni fornite agli agenti dallo stesso ragazzo, nell’area verde di interesse, tra tronchi degli alberi, pietre e fori di un muretto in pietra, gli agenti hanno rinvenuto più di dodici involucri di cellophane con all’interno 1 gr. di Marijuana ciascuno.

Il minore è stato trovato con indosso soltanto i proventi della vendita. In casa occultava, sotto il letto, altri 15 gr. di marijuana e materiale specifico per il confezionamento e lo spaccio. Il ragazzo è stato poi affidato ai genitori, mentre i tre acquirenti sono stati tutti segnalati amministrativamente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.