Vendevano bracciali e collane in oro ma erano dei falsi

Gli oggetti, pur apparendo autentici, a seguito di approfonditi esami si sono rivelati falsi gioielli costituiti da una lega contenente metalli comuni privi di valore

Bracciali e collane in oro. Falso. I Militari della Compagnia di Rho e del neocostituto “Pool Truffe” della Sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri presso la Procura della Repubblica, coadiuvati in fase operativa da personale del Gruppo di Milano, hanno eseguito nella mattinata diverse perquisizioni notificando avvisi di garanzia a 8 persone, tutte italiane, le quali nei primi mesi dell’anno avevano venduto presso diversi esercizi di rivendita preziosi, bracciali e collane in oro bianco con punzonato il simbolo dell’oro 750 – 18 carati. Gli oggetti, pur apparendo autentici, a seguito di approfonditi esami si sono rivelati falsi gioielli costituiti da una lega contenente metalli comuni privi di valore, cagionando un danno patrimoniale alle parti lese di oltre 20.000 euro complessivi.

Le indagini, condotte in particolare dai carabinieri della Tenenza di Pero, hanno collegato diverse denunce di gioiellieri e clienti truffati e hanno portato all’individuazione dei responsabili.
A casa di due degli indagati è stata inoltre rinvenuta della sostanza stupefacente. Uno, trovato in possesso di 16 grammi di hashish è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria, l’altro, C.U., di Settimo Milanese, è stato trovato in possesso di 3 rigogliose piante di marijuana e quindi tratto in arresto per coltivazione di sostanza stupefacente e trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.