“Venegono Sociale” chiude la campagna elettorale in famiglia

Niente festa per la lista civica che sostiene Riccardo Pellegrini e che vuole sottolineare il proprio slogan “Non c’è niente da festeggiare”

La lista civica “Venegono Sociale”, a differenza delle altre liste che si apprestano a chiudere le loro campagne elettorali senza concerti o rinfreschi. Rispettando lo “slogan” non c’è nulla da festeggiare” la lista chiuderà la propria campagna con una cena sociale alla quale parteciperanno tutti i candidati e le loro famiglie. Con l’occasione, il candidato sindaco Riccardo Pellegrini lancia un ultimo appello agli elettori: «Chiedo ai venegonesi di votare Venegono Sociale perché la lista che rappresento è l’unica lontana dai partiti e fatta da gente del paese che vive il paese tutto l’anno e non solo nel periodo elettorale. Gente vera che rappresenta tutte le categorie sociali: dalla mamma in attesa di una figlia e preoccupata per il suo futuro, al commerciante subissato dalle tasse e dalla concorrenza delle grosse catene. Dalla casalinga che tutti i giorni raccoglie i pareri e le difficoltà di gente comune come lei, alla studentessa a operai, tecnici professionisti, imprenditori che svolgono attività di responsabilità verso loro e gli altri. Noi tutti, insieme, siamo concentrati solo sul bene del paese e non su quello dei partiti che sostengono le varie liste o peggio ancora personale, cosa ci viene da pensare leggendo diversi nomi tra quelli che affollano le varie liste. Chiedo a quei venegonesi che, incrociati al bar o per le strade, si sono lamentati di come girano le cose a Venegono o dei “soliti nomi noti” che dominano la scena amministrativa del paese, di dimostrare la loro voglia di cambiamento votando Venegono Sociale, staccandosi finalmente dalla logica dei pregiudizi che ha caratterizzato questa campagna elettorale e dall’incoerenza espressa da parecchie liste in competizione. Se attraverso il voto ci sarà consentito di entrare in consiglio comunale dimostreremo a tutti come si possono cambiare le cose, anche dai banchi di opposizione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.