Verso il sole della Florida: American Airlines apre il volo giornaliero per Miami

Nel giorno in cui ricorrono i 5 anni dall'avvio del Malpensa-New York, l'American annuncia il lancio della rotta verso il Golfo del Messico, nuova "porta" anche per i Caraibi e il Sudamerica

Un nuovo volo per gli Stati Uniti, verso il sole della Florida: l’American Airlines ha annunciato oggi a Malpensa l’avvio il prossimo autunno del collegamento giornaliero per Miami, una destinazione che è anche "porta" per i Caraibi e il Sudamerica, anche grazie all’alleanza del gigante americano con British Airways e Iberia. Il volo sarà in vendita dal 2 giugno (operato con 777-300), ma l’annuncio è stato dato anche nel giorno del 5° anniversario del collegamento Malpensa-New York, avviato appunto dall’American nel 2008. «Allora era una scommessa, in qualche modo. Ma negli ultimi anni abbiamo avuto aumento del 20% dei passeggeri business, la metà – quindi il 10% – sono italiani» ha ricordato Roberto Antonucci, responsabile vendite dell’American per l’area Sud-Est Europa, intervenuto alla presenza di Craig Dewey, Regional Manager European Sales Planning di American. «Il miglior modo per ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al successo di questa rotta è proprio l’introduzione  di questo nuovo ed entusiasmante servizio per Miami». L’aspetto è sottolineato anche dal commento di Giuseppe Bonomi, presidente di Sea: «È un ulteriore segnale di fiducia nei confronti del nostro aeroporto che dà seguito alla strategia scelta già lo scorso anno da American Airlines con l’aumento anche nella stagione invernale dei collegamenti per New York»

Un collegamento importante anche perché Miami è un importante mercato per la moda (e quindi strategico per Milano) nonché sede di una folta comunità italiana. Tra gli altri aspetti importanti, c’è anche il fatto che Miami è un punto di transito verso Caraibi e Sudamerica, in questo contando American anche sul network di destinazioni di British e Iberia. Antonucci ha specificato infatti che si valuta nel «65-70%» la quota di viaggiatori diretti a Miami, mentre gli altri potrebbero proseguire su altre città (tra le destinazioni da Miami ci sono anche aeroporti Usa, come New Orleans o Tampa). Tra Miami e Milano ci si aspetta un traffico di 80mila passeggeri l’anno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.