Waze, il navigatore stradale basato sulla community

Se ne sta parlando in questi giorni perché è finita in mezzo alle mire delle maxi aziende Facebook e Google. L’app sembra essere poco utilizzata in provincia di Varese

Waze è l’applicazione gps per evitare il traffico, basata sulla community. Se ne sta parlando in questi giorni perché è finita in mezzo alle mire delle maxi aziende Facebook e Google, ma di che cosa si tratta?
L’app sembra essere poco utilizzata in provincia di Varese, ma potenzialmente potrebbe risolvere tanti problemi a chi si infila in macchina tutte le mattine per andare a scuola o al lavoro.
scaricando l’applicazione si è a disposizione di un navigatore stradale dal quale ricevere e inviare informazioni, segnalare incidenti, code, rallentamenti. Ma anche autovelox, pattuglie che effettuano controlli e lavori in corso.
Tutti gli utenti si danno da fare per un obbiettivo comune: vincere il traffico e ottenere i migliori tragitti per andare e tornare da lavoro, ogni giorno.
Questo consente, attraverso l’app, di essere avvisati prima di incontrare posti di blocco, incidenti, pericoli o rallentamenti sulla strada ed è possibile grazie alla condivisione di informazioni in tempo reale da parte degli altri guidatori. È come se essere allertati da milioni di amici su quello che sta succedendo per strada.
Inoltre si può cercare i distributori più convenienti lungo il tragitto grazie all’aggiornamento costante dei prezzi da parte della community.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.