150 anni fa Vittorio Emanuele II faceva nascere Cardano “al Campo”

Il 18 febbraio 1864 il re autorizzava la delibera comunale con cui il primo sindaco, Giuseppe Porraneo, modificava il nome del paese

150 anni fa una firma "reale" faceva nascere l’attuale Cardano al Campo. Lo ha puntigliosamente ricostruito l’ex sindaco Giancarlo Aspesi che ha riportato alla luce il regio decreto del 18 febbraio 1864 firmato da Vittorio Emanuele II.
In seguito alla delibera datata 29 dicembre 1863 dell’allora primo Sindaco di Cardano, Giuseppe Porraneo, in cui si aggiungeva il toponimo “Al Campo”, il Re Vittorio Emanuele II autorizzava il piccolo Comune del varesotto ad adottarla.
Il tutto è confermato e supportato dal lungo e meticoloso lavoro di ricerca storica seguita, con la collaborazione di uffici e archivio, da Aspesi. Questa dettagliata ricerca fa parte del più ampio lavoro che l’ex sindaco sta portando avanti in occasione della nomina di Cardano al Campo a "città".  

Ci sono due ipotesi sulle origini dell’aggiunta "Al Campo" ci spiega Aspesi. La prima potrebbe essere per non confondere Cardano con altre zone o comuni. La seconda, più fondata, era per riconoscere ufficialmente la presenza sul territorio comunale di un campo di artiglieria. Sorgeva nell’area fra via Carreggia e via Gramsci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore