Abbinare film a degustazioni di vino e birra? A Castellanza si può

Riparte il 6 febbraio il ciclo di incontri “Cinema (di)vino e di birra” che permetterà di assistere a film che trattino delle due bevande. Per poi degustarle

Riparte anche quest’anno una nuova edizione del ciclo: "Cinema (DI)vino e… di birra" la rassegna ormai giunta alla terza edizione che vede l’abbinamento di film e degustazioni di vino e di birra. Un’idea originale e intelligente pensata per la nostra città da Enrico Danesi, già curatore del cineforum di Castellanza e realizzata in collaborazione con la Parrocchia di San Giulio e gli Amici del Teatro e dello Sport. Anche quest’anno sono stati scelti tre film che in qualche modo possono evocare sensazioni o divagazioni intorno al mondo del vino o della birra, per poi essere trasportati con degustazioni altrettanto originali e intelligenti in un itinerario inedito, in un viaggio ideale alla scoperta di luoghi e sensazioni noti e meno noti. Novità di quest’anno sarà l’inserimento nella rassegna di un concerto dal titolo: "Metti una sera a cena", dedicato ai compositori italiani di musica per il cinema. Il titolo, infatti, sicuramente rammenterà agli appassionati di cinema il celeberrimo film di Giuseppe Patroni Griffi del 1969, ma non può non evocare in noi anche il ricordo di una tra le musiche più belle e famose scritte dal Maestro Ennio Morricone.
Lo scorso 23 Gennaio si è spento a Roma, all’età di 87 anni il Maestro Riz Ortolani il compositore di celeberrime colonne sonore quali "Fratello sole sorella luna" di Franco Zeffirelli; "La Rolls Royce gialla" da cui è stata tratta la famosa canzone "Forget domani" cantata anche da Frank Sinatra; oppure il film "Mondo cane" con quell’incredibile motivo "More", forse il brano più eseguito di sempre nella storia della musica cinematografica e che gli valse un Grammy Award del 1964. Con questo concerto l’intento è di ricordare questo grande compositore ma anche autori quali Piero Piccioni, Carlo Rustichelli, Armando Trovajoli ed altri ancora: quella straordinaria e unica scuola di compositori di colonne sonore che tutto il mondo ci invidia. Purtroppo però nel nostro paese si fa poco per ricordare e far conoscere questa grande generazione e la loro scomparsa è passata nell’indifferenza generale, senza un concerto o una serata di commemorazione come invece sarebbe accaduto in qualsiasi altra parte del mondo. 

Tre i film in programma: si apre Giovedì 6 febbraio con "Zoran, il mio nipote scemo", film del 2013 per la regia di Matteo Oleotto, e si prosegue il 20 febbraio con "Letters to Juliet" e il 27 Marzo con "Il grande Lebowski" dei fratelli Coen. Ad ogni proiezione sarà abbinata una degustazione di vini o di birre artigianali fino alla conclusione del percorso il 3 aprile con il concerto "Metti una sera a cena" dedicato alle musiche da film e ai maestri italiani.

Il biglietto di ingresso ad ogni serata è di 5 euro mentre l’abbonamento per tutte e quattro le serate è di 15 euro. Info tel. 0331 480626
www.cinemateatrodante.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore