Aggredisce i vicini, arrestato il terrore del condominio

Brutta avventura in un condominio, un uomo di 43 anni ha cercato di aggredire una famiglia, con pugni alla porta, insulti e urla. E' da due anni che li perseguita

"Io vi ammazzo, tu sei una t…". Non c’è bisogno di andare oltre, per capire che cosa sia accaduto ieri sera in un condomonio di via Pastori a Varese. Gli agenti, giunti sul posto, già nel cortile hanno udito urla e minacce provenienti da un balcone dello stabile. Il molestatore del condimonio, 43 anni, secondo i testimoni, da circa due anni terrorizza la gente e in diverse occasioni ha anche messo in atto comportamenti folli, come il lancio di carta bruciata dal tetto o il lancio delle proprie feci. 
L’uomo, anche in presenza degli agenti, ha continuato a proferire minacce di morte all’indirizzo dei propri vicini. G.S. è un cittadino inglese di 43 anni, pluripregiudicato per episodi analoghi. Con atteggiamento violento e minaccioso, e visibilmente ubriaco, si è poi diretto verso il piano inferiore, dove in crescente stato di agitazione si scagliava anche contro gli agenti, tanto da costringerli a fermarlo ed accompagnarlo in questura. A carico dell’uomo sono emersi precedenti di polizia per guida in stato di ebbrezza, minacce, furto, furto aggravato, getto pericoloso di cose, lesioni personali e danneggiamento, gran parte avvenuti nel contesto condominiale. L’uomo è stato arrestato per minacce aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Oggi in tribunale era in corso la direttissima, e quasi tutto il condominio è venuto a testimoniare contro di lui. 
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore