Alessandro Morbi nuovo segretario cittadino della Lega

Morbi prende il posto di Brambilla e attacca l’amministrazione sul caso moschea e sui rilevatori di velocità installati nei giorni scorsi

Lunedì 3 Febbraio si è tenuta l’Assemblea della Sezione Lega Nord di Tradate per il rinnovo delle cariche in scadenza. 

L’Assemblea, presieduta dal Segretario di Circoscrizione Marinella Colombo, ha visto l’elezione a nuovo Segretario della Sezione cittadina il giovane Alessandro Morbi che riceve il testimone dal Segretario uscente Marco Brambilla. Sono stati eletti inoltre i componenti del Consiglio Direttivo di Sezione e sono il Segretario uscente Marco Brambilla, Carlo Bernardoni, Dario Tagliabue, Massimo Suigo,  Angelo Cortellezzi e Eleonora Roncato.

 

«Come nuovo Segretario voglio Ringraziare Marco – ha commentato Morbi – per tutto il lavoro svolto negli ultimi due anni e mi impegno a promuovere le battaglie della Lega Nord a livello politico/amministrativo e, lavorando in squadra con tutta la Sezione, coinvolgendo i Giovani del Movimento e avvalendomi della collaborazione di tutti organi e gli esponenti del Movimento ad organizzare eventi ed incontri-confronti al fine di costruire anche con le altre forze politiche di centro-destra e i singoli cittadini un gruppo vincente, gettando le basi nei prossimi tre anni per la vittoria alle Elezioni Amministrative 2017».

 

«Desidero dare il mio pieno sostegno al Gruppo Consigliare Lega Nord Tradate che ha espresso nella recente conferenza stampa  la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale – prosegue Morbi -: è inaccettabile che i nostri cittadini per aprire con coraggio una qualsiasi attività debbano sentirsi oppressi e messi in difficoltà dalla burocrazia e dalla leggi italiane, mentre un’associazione culturale decida di aprire un “Centro Islamico” con annessa scuola di arabo in una zona urbanistica destinata ad area commerciale senza produrre tutta la documentazione necessaria e l’Amministrazione Comunale accetti tacitamente questa situazione, avallando anzi il tutto per una chiara motivazione ideologica. Chiediamo prima come cittadini Tradatesi e Abbiatesi e poi come componenti della Sezione Lega Nord Tradate, una risposta e una presa di posizione da parte del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale su questo argomento: questo comportamento è tuttavia perfettamente in linea con il solito doppiopesismo della Sinistra che per gli Amici ha certamente un occhio di riguardo per quanto riguarda il rispetto delle regole, soprattutto quando si parla di un centro islamico che in campagna elettorale il PD e la sua compagine sosteneva non fosse nel programma elettorale. La doppia faccia si evince anche quando si tratta della tanto sbandierata "Partecipazione", come ad esempio per la collocazione dei rilevatori di velocità, dove si chiede il parere dei cittadini solo dopo aver installato i dissuasori, la cui legittimità è peraltro tutta da dimostrare: su questa ed altre battaglie la Lega non starà a guardare e farà la sua parte a difesa dei cittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore