“Annullare il bando del teatro per l’assunzione di un direttore organizzativo”

L’associazione chiede chiarimenti sul bando: "Bando non convincente, a cui si accede senza alcuna prova scritta o ora, ma solo con un colloquio. Venga ritirato"

L’associazione Partecipazione Democratica chiede l’annullamento del bando di selezione indetto dalla Fondazione Teatro G. Pasta di Saronno. L’associazione saronnese Partecipazione Democratica chiede al Presidente del Teatro Giuditta Pasta, Domenico Mecca, al Sindaco Luciano Porro ed al Segretario Comunale, Matteo Bottari, l’annullamento e la revoca del bando di selezione indetto dalla Fondazione Teatro per l’assunzione a tempo indeterminato di un Responsabile dell’Organizzazione e della Produzione.

Diverse le motivazioni alla base della richiesta di annullamento del bando. In primo luogo l’incomprensibile incongruenza tra l’elevato livello di professionalità del profilo ricercato ed il basso inquadramento previsto dal bando. Decisamente non convincenti, inoltre, appaiono i riferimenti alla eventuale valutazione dei titoli e dell’esperienza dei candidati, l’assenza di criteri obiettivi e trasparenti per l’attribuzione dei punteggi finalizzata alla formazione della graduatoria, il fatto che per la selezione non siano previste prove scritte ed orali, bensì un generico colloquio attitudinale, come normalmente si conviene nelle procedure di reclutamento di operai generici.

Oltre a motivazioni che riguardano il merito del bando e le modalità di svolgimento della procedura selettiva, l’Associazione Partecipazione Democratica chiede all’Amministrazione Comunale, in qualità di ente controllante della Fondazione, di verificare che siano stati osservati i vincoli assunzionali contenuti nella vigente normativa relativa alle procedure di reclutamento del personale delle società partecipate, sia per quanto riguarda la spesa, sia per quanto concerne le procedure concorsuali ed il rispetto dei principi di trasparenza, imparzialità e pubblicità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore