Appello ai sindaci del comitato Acqua bene comune

Sostengono l'illegittimità della nomina a presidente del cda di Dario Galli e l'annullamento dello statuto, della delibera per l'adesione e delle adesioni dei 96 comuni

Riceviamo e pubblichiamo una lettera del comitato Acqua bene comune della provincia di Varese in merito alla prossima conferenza dei sindaci che eleggerà il nuovo consiglio di amministrazione dell’ufficio d’ambito.

Apprendiamo che martedì prossimo, 04 marzo 2014 alle ore 16:00 presso la sede della Provincia di Varese, verrà convocata una conferenza dei Sindaci con all’ordine del giorno la nomina del nuovo Consiglio d’Amministrazione dell’Ufficio d’Ambito. La notizia, fresca di ieri, ha del clamoroso in quanto: confermerebbe quanto dichiarato pubblicamente dal sindaco di Busto Arsizio, Luigi Farioli, al termine del Consiglio Comunale lo scorso 13 febbraio, ovvero che “il Consiglio di Amministrazione dell’Ufficio d’Ambito di Varese in carica è illegittimo” (sulla base di comunicazioni intercorse indirettamente con l’Ufficio d’Ambito stesso); confermerebbe quanto questo Comitato sosteneva nella “Lettera aperta ai Sindaci della Provincia di Varese” del 25 giugno 2013, con la quale si chiedeva loro di non votare lo statuto del gestore unico del Servizio Idrico Integrato, basandosi sul fatto che la Provincia, oggi commissariata, sta nella compagine sociale del gestore unico con il 20% minimo delle quote di partecipazione e proponendo che “non sarebbe forse auspicabile che il CdA dell’Ufficio d’Ambito elegga un nuovo Presidente”, considerato che l’Ufficio d’Ambito, da statuto, prevede l’approvazione dei suoi atti fondamentali da parte del Consiglio Provinciale, oggi sostituito dal Commissario? Oggi i fatti sembrano darci ragione.

La causa di questa nuova nomina infatti, dalle dichiarazioni del sindaco di Busto, è l’incompatibilità rivestita da Dario Galli da presidente del CdA dell’Ufficio d’Ambito e Commissario Straordinario della provincia di Varese.  Se tutto ciò fosse confermato, il Comitato per l’Acqua Bene Comune della provincia di Varese chiede alle Amministrazioni che interverranno alla conferenza dei Sindaci del prossimo 4 marzo, se considerare illegittimo, dal
punto di vista politico ancor prima che giuridico:

1. lo statuto del nuovo gestore unico provinciale del SII proposto alla conferenza dei sindaci con delibera del Cda nr. 9 del 22 aprile 2013 (avente quindi la stessa data di commissariamento della Provincia di Varese) e protocollata il 16 maggio 2013?
2. la base sulla quale verte il voto espresso dalla conferenza dei sindaci lo scorso 27 giugno 2013?
3. la delibera comunale (con allegato lo statuto di Alfa S.r.l.) scritta dall’Ufficio d’Ambito e trasmessa alle Amministrazioni varesine in data 17 luglio 2013?
4. le conseguenti 96 adesioni da parte delle Amministrazioni locali, scaturite dal voto nei consigli comunale alla delibera di cui sopra?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.