Aria pulita e silenzio in cucina? Con la cappa giusta si può!

I consigli di Lilea Design, l'azienda di Besnate specializzata nella realizzazione di cucine e mobili su misura

La cappa è uno degli elettrodomestici più importanti in cucina: oltre ad essere spesso determinante per l’aspetto estetico della cucina stessa, è fondamentale per la qualità dell’aria che respiriamo in questo locale che è quasi sempre il "cuore" della casa. Purtroppo potenza e portata spesso vanno di pari passo con la rumorosità: più la cappa è potente  più il rumore dell’aspirazione aumenta, creando un fastidioso sottofondo che non aiuta certo a migliorare la qualità della vita in cucina.

Ma esiste la cappa silenziosa? Lo abbiamo chiesto agli esperti di Lilea Design , storica azienda di Besnate specializzata nella realizzazione di cucine, armadi e arredamento su misura.
 
"In effetti la scelta della cappa in cucina è tra le più ardue. La cappa totalmente silenziosa non esiste, ma ci sono accorgimenti per far sì che il rumore sia ridotto al minimo, fino ad essere assolutamente non fastidioso, senza penalizzare la capacità di aspirazione. Innanzitutto bisogna fare attenzione, al momento della scelta, ad alcuni dati tecnici forniti dal costruttore: ad esempio la portata misurata in mc/h: più è alta più l’aspirazione e quindi l’eliminazione degli odori è efficace. Noi consigliamo cappe che abbiano una portata minima di almeno 500 mc/h. Se invece il valore è espresso in kW, più sono potenti più aspirano.
Un elemento da non sottovalutare è il diametro del foro di uscita dell’aria, le migliori hanno un diametro di 12/15 cm, anche qui vale il concetto più è grande più aspira, ma bisogna fare attenzione che il foro nel muro abbia lo stesso diametro, nel caso fosse più piccolo occorre mettere delle riduzioni che riducono la capacità dichiarata rendendola anche più rumorosa. Importante è anche il  percorso del tubo e quante curve deve fare per arrivare all’uscita. Inutile dire che più e corto e diritto, meglio aspira!".
Scopri come ridurre il fastidioso rumore della cappa…

Lilea Design, fondata dai tre fratelli Bordoni negli anni ’20, è ancor oggi un’azienda a carattere familiare, nonostante sia passata attraverso tre generazioni di artigiani del legno. Da sempre nel centro di Besnate, è tra le più antiche aziende del paese, tanto da essere riconosciuta come attività storica dalla stessa comunità.
La produzione è rivolta esclusivamente all’arredo su misura, con particolare attenzione alle cucine, che vengono progettate e realizzate con forme uniche e di design.

Le attrezzature e gli accessori di grande qualità, sono selezionate con cura per soddisfare le esigenze del cliente, seguendo la logica dello spazio e del confort.
"Il nostro prodotto nasce in fabbrica e viene venduto direttamente senza intermediari – spiegano i titolari dell’azienda – Il cliente ha così un rapporto diretto con noi per rivolgere direttamente le proprie richieste ed ottenere risposte immediate.
Comprare “su misura” da Lilea significa acquistare un prodotto italiano, poter scegliere al di fuori dei soliti canoni con finiture speciali e accostamenti unici che personalizzano l’arredo, e anche risparmiare perché l’arredo su misura non invecchia ed è per sempre".

Lilea Design ricorda infine che è stato rinnovato per il 2014 il Bonus Mobili, una misura di incentivazione fiscale che consente di detrarre il 50% delle spese documentate relative all’acquisto di arredi da destinare agli immobili che sono oggetto di ristrutturazione.
Gli esperti di Lilea Design potranno supportarvi, grazie all’esperienza maturata nel 2013, per usufruire del bonus 50%, o per chiarimenti nel caso di incertezza o di dubbi sulla fattibilità della detrazione.

Potrete trovare molte altre informazioni sul sito www.lilea.it, ora affiancato dalla pagina Facebook in cui vengono pubblicate con regolarità tutte le novità nel settore dell’arredo su misura.

sito: www.lilea.it
blog: www.lileaarreda.it
facebook: https://www.facebook.com/LileaArredamentiSuMisura
email: info@lilea.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.