Arte a scuola, il Pd “mette in circolo” Giorgio Vicentini

L'artista sarà ospite domenica 2 marzo nell'ambito dell'iniziativa di sensibilizzazione contro la penalizzazione e a favore dell’insegnamento della Storia dell’Arte nelle scuole superiori

Il Circolo del Partito Democratico di Induno Olona aderisce all’iniziativa nazionale “Metti in Circolo il Pittore”, prevista per domenica 2 marzo.
Si tratta di un’iniziativa di sensibilizzazione contro la penalizzazione e a favore dell’insegnamento della Storia dell’Arte nelle scuole superiori, ospitando eccezionalmente per un’intera mattinata, dalle ore 10 alle ore 12, presso la Sala Crosti della Biblioteca Comunale di Induno Olona (via Piffaretti) il celebre pittore e artista Giorgio Vicentini (a destra nella foto), che esporrà alcune sue opere e s’intratterrà con i visitatori discutendo di Arte e della sua assoluta importanza nell’educazione contemporanea, e realizzerà con i partecipanti una curiosa performance artistica ispirata a Pollicino, cioè un percorso creativo che unirà la Biblioteca e il suo incredibile studio d’arte. L’iniziativa del PD a livello nazionale gode dell’autorevole patrocinio dell’ANISA (Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte) (http://www.anisa.it)

Il segretario di Circolo di Induno Renata Ballerio commenta così l’iniziativa: “Metti in circolo il pittore” è un’idea davvero interessante, che saprà coinvolgere con curiosità e originalità la cittadinanza in un momento di riflessione su un tema centrale della nostra società: l’assoluta necessità di tornare a credere e a investire nella scuola e nella formazione per poter creare le condizioni di una società del futuro più consapevole, più matura e in definitiva più ricca. Saper valorizzare le specificità italiane, quali certamente l’arte e la cultura, è una via maestra per riscoprirci protagonisti del mondo e in grado di competere con tutti su un terreno in cui abbiamo davvero eccellenze ineguagliabili, e ultimamente purtroppo trascurate”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore