Autostrade, arrivano gli sconti per i pendolari

Dal 25 febbraio, muniti di Telepass, sconti per un minimo di 20 transiti al mese. Ecco come funziona

casello telepassL’aiutino al portafogli dei pendolari autostradali arriva a fine mese, in particolare dal 25 di febbraio, data in cui diverrà operativo l’accordo tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’Aiscat: è prevista un’agevolazione sul pedaggio autostradale fino al 20% per i pendolari che utilizzano il Telepass.
La riduzione è valida dal 1° febbraio 2014 fino al 31 dicembre 2015 e non è cumulabile con altre iniziative di modulazione/agevolazione eventualmente già in essere – si legge sul sito telepass.it , ma solo a partire dal 25 febbraio sarà possibile richiedere l’agevolazione direttamente accedendo a Telepass Club, l’area riservata di telepass.it, o recandosi presso un Punto Blu/Centro servizi.

Chi ha diritto all’agevolazione?
L’agevolazione è riservata a persone fisiche che effettuano percorrenze con veicoli di classe A (due assi e altezza sul primo asse inferiore o uguale a 1,30 metri), dotati di Telepass (sia Family che con Viacard che Ricaricabile), che percorrono oltre 20 transiti in un mese (con origine e destinazione fisse), con un percorso massimo di 50 chilometri.

Che cosa è necessario fare per richiedere l’agevolazione?
Hanno diritto all’agevolazione solamente i clienti che richiederanno, a partire dal 25 febbraio, l’agevolazione presso un Punto Blu o nell’area privata di telepass.it indicando il casello di entrata e quello di uscita. Sarà possibile indicare un solo percorso.
Per il sistema aperto – in cui il cliente non effettua la transazione che permette di stabilire da dove si proviene e/o dove si e’ diretti – il cliente indichera’ il casello / la barriera di attraversamento.

Come viene calcolata e applicata l’agevolazione?
Tale agevolazione consiste nella riduzione del pedaggio, applicata in misura progressiva, da un minimo dell’1% (in caso di 21 transiti/mese) fino ad un massimo del 20% (in caso di 40 transiti/mese).
Quindi, a partire dal 21° transito lo sconto (per tutti e 21) sarà dell’1% e crescerà linearmente (2% del pedaggio complessivo per 22 transiti effettuati, 3% per 23, etc) fino al 20% del pedaggio complessivo che scatta dopo il 40° transito. Dal 41° transito (e fino al massimo al 46°) lo sconto sarà sempre del 20% su tutti i transiti effettuati.

Lo sconto è applicato per un massimo di due transiti al giorno, compresi i festivi, e non è cumulabile con altre agevolazioni o iniziative di modulazione tariffaria. Lo sconto verrà calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva, e sarà retroattivo, cioè partirà dal primo giorno del mese in cui viene fatta la richiesta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.