Blasi lotta a centrocampo, bocciato Tremolada

Il ruolo di regista pare maledetto per il Varese: anche il giovane ex Inter fallisce. Bravi Bressan e Odu, Pavoletti stavolta non graffia

BRESSAN 7 – Ci stava per scappare un bel 10, se il gol del pareggio fosse stato il suo. Invece questa partita non ci permette neppure di scrivere una favola sul portiere-goleador (cosa che Walter ha già fatto in carriera, tra l’altro). Resta un intervento di istinto nel primo tempo e il tentativo su quei due ultimi corner, a garantirgli un bel voto.

LAVERONE 5 – Le cose migliori sono le coperture in diagonale. Per il resto però soffre molto in fase difensiva e quando si propone per crossare non aggiusta mai la mira. Esce rivolgendosi in modo sbagliato ai tifosi, anche se forse le continue (ed eccessive) critiche da parte del pubblico biancorosso gli fanno perdere la pazienza. Detto questo, vedremmo volentieri almeno una volta Fiamozzi al suo posto.

REA 6 – Colpevole quando Ciano buca il fuorigioco e spara da solo su Bressan, però nel complesso fa il suo dovere in un’area troppo più affollata del previsto. Non ci piace quella mano in faccia a un avellinese nell’immediato dopo partita (foto di S. Raso): forse è il caso che si calmi sotto questo aspetto.

ELY 6 – Vero, perde la palla da cui nasce la punizione del vantaggio avellinese, però gioca una partita fatta di mille anticipi e colpi di testa a spazzare l’area, spesso risolutivi per l’economia del Varese. Sufficienza secondo noi comunque meritata.

TREVISAN 5 – Gautieri continua a preferirlo a Grillo sulla sinistra, ma oggi l’ex padovano fa davvero fatica ad agire da terzino. Meglio quando prova a sganciarsi ma lo fa davvero di rado.
(Grillo 5,5 – Messo in campo troppo tardi, fatica comunque a trovare il ritmo giusto e sbaglia un paio di traversoni)

CORTI 5 – Corre tanto ma spesso lo fa a vuoto, ed è uno dei giocatori che sbaglia più passaggi all’interno del Varese. Ha avuto anche una delle rare occasioni da rete ma il suo destro nella fasi iniziali si è scaricato prima di partire.

TREMOLADA 5 – Ruolo maledetto, quello di regista del Varese. Si è già bruciato Barberis, in parte Damonte e anche Zecchin fa la sua fatica. Certo che Tremolada sbaglia anche impostazioni banali: la sostituzione è doverosa.
(Bjelanovic 5 – Praticamente non tocca palla in mezz’ora. Ma a Reggio servirà anche lui).

BLASI 6,5 – Uno dei migliori, perché ha ritrovato un po’ di condizione grazie alla quale va a tamponare falle apertesi qua e là. Inoltre prova a impostare dando respiro alla manovra. Giallo in extremis, sarà squalificato.

DI ROBERTO 5,5 – Un buon avvio ma poi arrivano lunghissimi minuti senza incidere. Si rifà un po’ nel finale quando batte il corner insidioso che Terracciano non trattiene.

PAVOLETTI 5 – A Pescara, senza mai tirare in porta, era stato determinante per i compagni. Stavolta non riesce a fare né l’una né l’altra cosa e anzi si becca un cartellino giallo che lo terrà fuori per un turno. Forse ha bisogno di rifiatare: lo aspettiamo a braccia aperte.

ODUAMADI 6,5 – In periodo di Olimpiadi invernali, prende spunto e regala diverse manches di slalom speciale tra difensori che paiono paletti e guadagna ben tre ammonizioni ai danni dell’Avellino. Poi il suo impatto diminuisce con il passare del tempo.
(Neto P. 5,5 – Pochi palloni per i suoi piedi d’oro, anche se prova con il movimento a entrare nel vivo)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore