Bus in ritardo, ruba furgone e scappa di fretta

Un 46enne un po' impaziente si è intrufolato dentro un mezzo di una ditta di via Sanvito e ha cercato di raggiungere l'Ipermercato

Aspetta il bus, ma non arriva. E allora cosa fa? Ruba un furgone per andare all’Iper di Varese. Tampona una Fiat 550 che lo insegue, e poi viene fermato in viale Belforte mentre sta fuggendo dall’inseguitore.
Tutto in pochi minuti, ieri pomeriggio, a Varese, a partire da via sanvito. La polizia era intervenuta per il furto di veicolo commerciale, appartenente ad un esercizio commerciale. 
Gli operatori della volante effettuando un giro di perlustrazione allo scopo di individuare il veicolo, in Viale Belforte notavano un mezzo corrispondente alla descrizione fornita dalla sala operativa. Non solo, il conducente del mezzo in prossimità di un incrocio dapprima urtava una vettura e dopo, divincolandosi tra il traffico ripartiva a forte velocità verso la periferia cittadina inseguita dal conducente della vettura vittima del sinistro. Gli agenti, raggiungevano i due veicoli, identificando il conducente del furgone che confermava di aver rubato il veicolo. L’uomo, cittadino italiano di 46 anni, con numerosi precedenti, si è giustificato dichiarando che stanco di una prolungata attesa alla fermata dell’autobus, avendo notato il furgone con le chiavi inserite nelle vicinanze, si era intrufolato all’interno dello stabile commerciale recintato e utilizzato il mezzo per le proprie commissioni. Il fuggitivo, pluripregiudicato, è stato tratto in arresto per furto aggravato e sottoposto agli arresti domiciliari; allo stesso sono stati contestati anche la violazione degli artt. 128 e 180 del Codice della Strada per guida senza patente. Il veicolo, dopo il successivo contatto del proprietario, è stato restituito all’avente diritto.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.