Casa Aler occupata. Il sindaco: “Atti di prepotenza incredibile”

Il primo cittadina commenta la situazione all’indomani della nuova occupazione e aggiunge: “Contatteremo presto Aler per capire subito cosa fare”

«Sono atti di prepotenza incredibile che vengono fatti contro l’interesse di cittadini in difficoltà che attendono con pazienza il proprio turno per avere un alloggio comunale o Aler». È il duro giudizio del sindaco Luciano Porro all’indomani della nuova occupazione da parte di alcuni giovani del Comitato Autorganizzato Saronnesi Senza Casa che questa volta sono entrati in un appartamento di via Torricelli del quartiere Matteotti e di proprietà di Aler.

«Sono locali tenuti vuoti tra una ristrutturazione e l’altra o per ospitare persone in caso di traslochi o emergenze – spiega il sindaco nel dettaglio -. Nelle prossime ore con il vicesindaco Valioni, che è assessore alla partita, contatteremo Aler. Come Amministrazione faremo tutto quanto possibile per affrontare il problema e fornire un sostegno, come avvenuto per l’ultima occupazione».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.