Cimberio nella tana dei “lupi” di Vitucci

Polonara a rischio per la partita di Avellino (domenica, 18,15) a causa di una distorisone. Frates: «Vietato concedere loro secondi tiri: serve grande attenzione a rimbalzo»

Da papa in pectore a traditore della patria, Frank Vitucci si trova per la seconda volta in stagione di fronte alla sua ex squadra, con cui è arrivato sino alla soglia della gloria fermandosi due volte – in campionato e coppa – contro Siena. All’andata per il tecnico veneziano fu durissima: insulti, striscioni con prese in giro, fischi e soprattutto una sonora sconfitta che parve essere una svolta positiva per Varese e invece rimase per lungo tempo una vetta isolata per gli uomini in biancorosso. Al PalaDelMauro quindi (si gioca domenica 16 a partire dalle 18,15) l’ex più ex di tutti coltiva speranze di rivincita alla guida della sua Sidigas che, ahilui, fino a questo punto del campionato non ha rispettato i pronostici che la vedevano tra le primissime della classe.

AVELLINO CON FOSTER – Certo, Avellino sta un gradino sopra la Cimberio – 18 punti contro 16 – ma il pesante investimento estivo degli irpini non ha ricalcato del tutto i risultati sportivi e, anzi, si è anche incrinato qualche cosa all’interno della Scandone visto che Dean e Richardson – biancoverdi di lungo corso – hanno salutato la compagnia lasciando la Sidigas con una rotazione ridotta. Proprio contro Varese però farà il suo esordio Je’kel Foster, guardia americana con esperienze europee in Germania e Francia ma anche con un passaggio in quel di Cremona. «Con lui – avvisa coach Frates – Avellino può tornare a un assetto più basso, cosa che non ha fatto nelle ultime uscite quando ha usato Dragovic da ala piccola e un quintetto alto. Siamo anche noi curiosi di capire quali soluzioni sceglierà Vitucci».

POLONARA A RISCHIO – Il problema principale per Varese è rappresentato però dalle condizioni della caviglia sinistra di Achille Polonara. Il lungo è ricaduto male da un salto nel corso dell’allenamento del venerdì sera e ha subito una distorsione che ha causato dolore e gonfiore dell’articolazione. Polonara è comunque partito in treno con la squadra, ma il suo eventuale impiego sarà deciso solo all’ultimo momento. «Purtroppo Achille ha avuto questo problema che si è aggiunto all’intoppo (mal di denti ndr) che ha rallentato la settimana di Banks – prosegue Frates – Però abbiamo potuto far riposare Scekic che ha potuto rimettersi in sesto». Il serbo farà coppia sotto i tabelloni con l’altro grande ex della partita, Linton Johnson, che ad Avellino ha giocato tanto e bene ma che ora ha avuto modo di inserirsi ancora di più nei meccaismi biancorossi.
Frates, che ha dedicato anche un ricordo a Gianni Asti («Lo conoscevo per via della parentela con Guido Saibene, ma è stato un allenatore importante per il basket italiano e lascia un grande ricordo nel mondo della pallacanestro varesina»), legge così la partita di Avellino in chiave tattica: «Loro hanno ottimi tiratori dal perimetro cui aggiungono alcun dei migliori rimbalzisti del campionato. Quindi dovremo fare grande attenzione a non concedere secondi tiri, cosa che consentirebbe loro di renderci la vita molto più difficile di quanto già succederà».

LIVE – La partita di Avellino sarà raccontata in diretta da VareseNews con il consueto liveblogging aperto alcune ore prima della palla a due. Per partecipare con la propria opinione sarà possibile scrivere nello spazio dei commenti o usare l’hashtag #avellinovarese su Twitter e Instagram.

Sidigas Avellino – Cimberio Varese

Avellino: 5 Thomas, 6 Biligha, 7 Lakovic, 9 Spinelli, 10 Ivanov, 13 Ianuale, 14 Dragovic, 15 Morgillo, 18 Cavaliero, 23 Foster, 24 Hayes. All. Vitucci.
Varese: 4 Scekic, 5 Sakota, 7 Rush, 8 Clark, 9 Banks, 10 De Nicolao, 11 Ambrosini, 13 Johnson, 14 Balanzoni, 17 Mei, 25 Ere, 33 Polonara. All. Frates.
Arbitri: Mattioli, Biggi, Quarta.

Serie ALa situazione

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.